Urania Milano sotto 2-0 contro Piacenza: domani c’è gara 3

Urania Milano sotto 2-0 contro Piacenza: domani c’è gara 3

0

Milano – Termina ancora senza successo per Super Flavor, la seconda partita di semi-finale, che premia la Bakery Piacenza, che guida ora il confronto per 2-0.

Il risultato finale di 86-75, condanna più del dovuto Urania, che a 1’35” dalla sirena finale, era ancora ad un solo possesso di svantaggio (78-75).

Venerdì c’è gara 3 contro Piacenza

Per Milano diventa imperativo vincere venerdì nel match casalingo, per tener vive le speranze di continuare la serie al meglio delle cinque.

Onore ai padroni di casa, che impongono un ritmo esasperato e una determinazione più continua, rispetto ai Wildcats, a tratti troppo permessivi sul lato difensivo.

Urania al top per domani: gara da ultima spiaggia

Milano, scottata dall’avvio dirompente di gara#1 dei padroni di casa, entra immediatamente nel match, con cinque consecutivi di Negri (8pti, 2/2 3P), a cui rispondono immediatamente Perego e la schiacciata di Guaccio.

Eliantonio scalda la mano dalla lunga distanza (15pti 2/2), ma è Maggio con sei a fila (rubata dalla rimessa) ad infuocare il Pala Franzanti ancora sold-out. Urania però è viva e Paleari subisce il fallo di Pederzini, che lo manda in lunetta per un 2/2 (10-9). Due triple di Bruno e Maggio, danno il massimo vantaggio a Piacenza (16-9) frutto del 6-0 dei due esterni biancorossi. Laudoni (14pti, 5/9 2P) imbeccato dal lob di Santolamazza ed il libero di Eliantonio (15pti, 4/4 2P, 2/3 3P), chiudono il parziale e mandano segnali che Urania c’è e vuole giocarsela fino in fondo. Sarà il gioco corale, marchio di fabbrica milanese a trovare il vantaggio, prima della sirena del 10’, con il Professore (13 pti, 4/8 2P), Sergio (11pti, 3/4 3P) ed il Capitano a fissare sul 18-20 il primo quarto.

Strappi da entrambe le parti, Urania prova a tenere il passo

I secondi dieci, sono il periodo degli “strappi”, con le due formazioni ad infliggere piccoli break per il tentativo di fuga, sempre però restituiti al mittente. Dopo il canestro di Laudoni, ad aprire il periodo è la Bakery a dare la prima accelerata, con l’8-0 firmato da Stanic e Pederzini (26-22), che dopo la nuova risposta di Laudoni, ritrova proprio nell’ala piacentina il faro del momento con altri quattro, che danno ai padroni di casa il massimo vantaggio sul 33-25.

Urania non vuole mollare e con Paleari, Eliantonio e Laudoni, ritorna fino a due possessi di svantaggio, sulla sirena dell’intervallo lungo (38-34).

Al rientro dagli spogliatoi, per la terza volta nella serata è di Super Flavor il canestro d’apertura periodo, con il Professore pronto a sfruttare l’assist del Tedesco di Terni (38-36).

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi