img_2917-324x373 Mourinho vuole Leo! Strenua resistenza del Milan per il suo capitano Calcio Prima Pagina Sport   Milano-Due anni dopo il primo avvicinamento Mourinho, manager del Manchester United, riprova a portare a Manchester Leo Bonucci. Snobbato ai tempi del triplete dell’Inter, ora Leo è diventato uno dei centrali moderni più importanti d’Europa e Mourinho non ha perso tempo.

Difficoltà e scelte

Vista la situazione di difficoltà sportiva vissuta dal Milan in queste stagioni una proposta da parte del Manchester United potrebbe far vacillare Leo Bonucci: più soldi, la Champions e la storia di una società che vuole tornare grande grazie a investimenti finalmente mirati e un allenatore vincente. Chi direbbe di no a tali condizioni?

Futuro al Milan

D’altro canto la scelta di Bonucci di sposare il progetto rossonero diventandone il capitano ha una base logica e razionale oltre che emotiva. Leo ha scelto Milano per vivere con la famiglia e ha già rifiutato offerte da Chelsea e Manchester City che gli avrebbero fatto ponti d’oro. Al termine di una stagione che si può definire fallimentare le voci di mercato sono da sempre insistenti, sopratutto se ti chiami Bonucci e sei capitano del Milan. Il futuro pare essere ancora in rossonero, ma la tentazione Red Devils non può essere sottovalutata.

Calciomercato in divenire

Tornando al Milan, gli allenamenti in vista dell’ultima gara dell’anno sono ricominciati ieri e Cutrone pare essere in Pole per una maglia da titolare in avanti. Sarà l’ultima gara in rossonero di Suso, Bonaventura e Donnarumma? Probabilmente sì per il portiere, i due fantasisti saranno invece al centro del vertice di mercato che il Milan eseguirà al termine della stagione e dopo aver conosciuto le sanzioni Uefa. Mirabelli è stato chiaro: “Potremo spendere, ma non sappiamo ancora quanto.” Frase che se assommata al “Dobbiamo spendere per rinforzarci con tre-quattro giocatori di esperienza” fa pensare che almeno due cessioni importanti ci saranno. Non resta che aspettare, con una gara ancora da giocare e possibilmente da vincere.

Simone Mannarino
Laureando alla statale di Milano e aspirante giornalista ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in quest'estate mondiale dove con Zoom vi racconteremo il percorso della Seleçao, del Belgio e dell'Argentina di Leo Messi.

Nessun commento

Rispondi