Un pareggio al sapore di Europa: il Milan di Bergamo conquista l’Europa...

Un pareggio al sapore di Europa: il Milan di Bergamo conquista l’Europa League aspettando la Fiorentina

Milano-Poco Milan, tantissima Atalanta. I rossoneri, grazie all’incredibile sconfitta della Fiorentina si qualificano alla prossima Europa League e giocheranno per il sesto posto tra le mura di San Siro proprio contro i Viola.

Sonnifero e camomilla

La partita è di quelle importanti e la tensione si avverte anche fra le gocce di pioggia che bagnano l’atleta azzurri di Italia. Il Milan, imballato dopo la finale di coppa Italia di mercoledì, fa fatica a trovare la strada dell’area avversaria mentre l’Atalanta corre e tempesta la trequarti rossonera di uomini. Senza particolari occasioni il primo tempo scivola via con uno 0-0 che al Milan di oggi va più che bene.

Lampo nero

Nel diluvio di Bergamo e contro l’uragano Atalanta la teorica qualità rossonera viene però fuori quando, al minuto 60, Kessiè scambia di tacco con Montolivo, il controllo del regista rossonero viene rimpallato e il carrarmato rossonero spedisce di prima il pallone in rete. Niente esultanza militare, ma tanta festa per un goal che vale tantissimo.

Il condottiero Frank

Inutile ripeterlo, Frank Kessiè ha avuto una stagione complicata sopratutto all’inizio. Mai risparmiato da entrambi gli allenatori, Frank ha deciso con i suoi goal partite importanti e portato punti pesanti al Milan. Ha sbagliato anche tanto Frank, riconoscendosi limiti tecnici che a vent’anni andranno migliorati, ma apportando un contributo fisico decisivo anche ieri alla partita numero 53 della sua stagione.

Fiera di rossi

Prima Toloi e poi Montolivo salutano il campo anticipatamente ma le decisioni arbitrali cambiano di poco la gara: il Milan, stanco, continua ad aspettare l’Atalanta mentre i nerazzurri continuano ad alzare i ritmi arrivando vicini al pareggio per due volte.

Ilicic e Masiello

A un ottimo Kalinic riesce finalmente ad essere utile alla squadra di Gattuso Gasperini risponde con un Ilicic nuovamente decisivo: entra e con un assist dei suoi decide di mettere in imbarazzo Donnarumma e Abate servendo un pallone d’oro a Masiello. Al 92’ è 1-1 e Milan troppo stanco per provare un ultimo assalto. La gara termina con un pareggio che sa di Europa, e che lascia tutto nelle mani del Milan, ora sesto a +1 sui nerazzurri.

Le pagelle

Donnarumma & abate: 5
Errori diversi ma entrambi decisivi ai fini del risultato: peccato perché la gara avrebbe potuto chiudere la corsa europea con un turno di anticipo.

Kessiè: 7,5
Voto altissimo per la continuità e la forza che sta mettendo da cinquanta partite a questa parte. Il colpo di tacco prima del goal è geniale, il goal è pura potenza.

Bonaventura & Kalinic: 6,5
Da criticati a utili. Jack e Niko riescono con tanta umiltà a mettersi a disposizione completa della squadra prendendo botte e giocando semplice. Alla penultima giornata forse era anche ora.

All. Gattuso: 6,5
Non sbaglia le mosse e la prestazione di Kalinic è un inno al sacrificio: sarà Europa, ora il sesto posto.

Simone Mannarino
Laureando alla statale di Milano e aspirante giornalista ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi