Rapinatori seriali di farmacie ed emulatori. 3 rapine in 15 minuti

Rapinatori seriali di farmacie ed emulatori. 3 rapine in 15 minuti

A Milano e in periferia si parla spesso di rapinatori seriali di farmacie come di una categoria specifica del rapinatore. Ed è vero. Solo poche settimane fa ne è stato arrestato uno che aveva rapinato ben tre farmacie a distanza di poco meno di mezz’ora l’una dall’altra, e si era tradito eprchè, nei suoi spostamenti, aveva usato il badge nominativo della metropolitana. L’uomo era stato catturato dalla carabinieri della PMZ Duomo poco lontano dal boschetto di Rogoredo. La storia della sua cattura e delle farmacie che aveva rapinatola leggete in questo articolo: Il rapinatore seriale incastrato dal badge della metropolitana

Pubblicità

Un approfondimento delle indagini ha portato ad attribuirgli altre due rapine che ha compiuto che aveva compiuto nei giorni precedenti. Il 30 marzo alle 18 aveva rapinato la farmacia del Duomo, in via Larga 6, appropriandosi del portafglio di uno dei dipendenti, mentre il 4 aprile aveva rapinato al farmacia Braccio in via Casati 32, portando via 750 euro. I due fatti gli sono stati contestati in carcere dove si trova attualmente.

Nel pomeriggio a Corsico

Se il rapinatore seriale di farmacie che agiva nel centro di Milano è riuscito a circolare qualche tempo prima di essere finalmente catturato, non è andata così bene ad una coppia di emulatori, che nel giro di soli 15 minuti hanno rapinato tre farmacie a Corsico (Mi). I due, un uomo e una donna, sono stati catturati il flagranza di reato dagli uomini del nucleo operativo e radiomobile della della compagnia dei carabinieri di Corsico, prima ancora di finire il “giro”.  Stavano fuggendo a bordo di uno scooter Piaggio, che è risultato poi essere stato rubato lo scorso aprile. I militari li hanno bloccati mente tentavano di nascondere il denaro  e la pistola giocattolo, priva di tappo rosso, che avevano usato per minacciare i farmacisti.  Erano  in possesso di 1300 euro, frutto delle tre rapine, che sono stati già riconsegnati alle vittime.

Emulatori di rapinatori seriali di farmacie

Avevano iniziato alle 16, entrando nella farmacia Muttuni in via Copernico, con il volto coperto dal casco integrale. Spianando la pistola giocattolo avevano intimato ai dipendenti di consegnare l’incasso. Poi sono fuggiti fino in via Cavour 94 dove hanno colpito la Farmacia Comunale e infine hanno preso di mira la farmacia Dante, in via dei Gigli 11. Sono stati fermati proprio mentre si allontanavano dall’ultima farmacia. I due rapinatori seriali di farmacie sono P.G., 38 anni, nato ad Abbiategrasso ma residente a Corsico, nullafacente, in libertà vigilata, e B.C., 29 anni,  nata e residente a Biella, con precedenti, anche lei nullafacente. Ora si trovano in carcere a San Vittore, con l’accusa di essere responsabili del reato di rapina aggravata in concorso. Le indagini non sono però concluse perchè nei giorni scorsi ci sono state altre rapine simili, con lo stesso modus operandi, che potrebbero essere state compiute dalle stesse persone.

 

 

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi