La cinisellese Noemi Nicoletti trionfa al concorso “Una Voce per Sesto”

La cinisellese Noemi Nicoletti trionfa al concorso “Una Voce per Sesto”

2018-05-06-PHOTO-00002573-324x432 La cinisellese Noemi Nicoletti trionfa al concorso "Una Voce per Sesto" Costume e Società Cultura Prima Pagina

Sesto San Giovanni – A svettare all’interno della competizione “Una Voce per Sesto”, è la cinisellese Noemi Nicoletti. Una ragazza di sedici anni che con la canzone “L’anima vola” riesce a raccogliere consenso e clamore, conquistando il premio “giuria popolare”. Una performance esaltante ed una scalata che affonda le radici nel lontano 24 marzo dove riuscì a passare un primo step al quale partecipavano 120 persone.

Il successo all’interno della serata finale

Lei, la più piccola, di fronte ad una buona platea, per nulla impacciata e sicura di sé.

Sabato 5 maggio si tiene la finalissima: Noemi si presenta con un vestito bianco ed inizia la sua performance spalle al pubblico SCALZA. Tantissimi applausi ed emozione da parte della talentuosa ragazza di origini cinisellesi: “Era il primo concorso, è stata un’esperienza a dir poco fantastica! Riesco a conciliare al massimo tutti i miei impegni e la musica evoca in me dei sentimenti difficili da spiegare”.

“L’anima vola”: perché questa scelta?

Perché proprio “L’anima vola” ? “Parla dell’anima che non si arrende mai, di guardarla nel profondo con gesti semplici senza esagerare; quella sera ho dato il meglio di me. Io so che devo essere me stessa ed è proprio questo quello che ho fatto, un cantante deve provare a trasferire le proprie emozioni sul palco ed è quello che ho provato a fare”.

Noemi ed il futuro…

“Il mio obiettivo principale è quello di proseguire gli studi. Per quanto riguarda la musica non ho intenzione di abbandonare il mio sogno. Sono giovane e devo perseguire questo obiettivo con costanza e dedizione, soltanto con un’esperienza maggiore potrò interfacciarmi con nuove realtà”

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi