Zingonia: da sogno ad incubo

Zingonia: da sogno ad incubo

1

zingonia-324x161 Zingonia: da sogno ad incubo Lombardia   Lombardia – Sono più di 20 anni che da Zingonia giungono sofferte grida di aiuto. Finalmente la Giunta regionale ha effettuato un sopralluogo in vista di un accordo di Programma per la riqualificazione di una estensione abitativa che tocca i comuni di Verdellino, Osio Sotto, Boltiere, Verdello e Ciserano.
Nato negli anni ’60 dalla volontà del ricchissimo imprenditore Renzo Zingone e divenuta meta di spacciatori di droga, tanto da essere paragonata a Scampia. Zingonia significa decine di appartamenti occupati da abusivi, anche spaccando i muri di cemento per potervi entrare. E’ teatro di regolamenti di conti finiti nel sangue.

Trezzano sul Naviglio, Quartiere Zingone, il prototipo

Pubblicità

Zingone, nel 1964, aveva già realizzato il Quartiere Zingone, a Trezzano sul Naviglio, alle porte di Milano. Una specie di “prototipo”, con palazzi e panchine a forma di “Z”. Cosa è andato storto, dunque? Zingonia si estende per 4,5 Km quadrati “toccando” cinque Comuni, ognuno dei quali è amministrato diversamente. Zingone non aveva pensato alla Politica. Il boom aveva lasciato posto ad una crisi, con ondate di scioperi e i cambi di governo e Zingone non lo aveva previsto. La vendita delle abitazioni non ebbe fortuna. I palazzi restarono abbandonati, i servizi si fermarono all’ospedale e al centro sportivo. Tutto era stato distribuito su un’area troppo grande, senza piano regolatore, con palazzi troppo alti.

Il Bunker del Signore, i missili e l’obelisco

E’ altissima è pure la croce bianca della chiesa, soprannominata «bunker del Signore», perché l’ingresso rammenta quello di un bunker antiatomico.  Ora è nato un Comitato Zingonia, formato da residenti di varie etnie e religioni. E c’è questo sopralluogo della Giunta regionale. Forse verranno abbattute le torri, chiamate “missili”; finirà la “guerra dell’acqua”, razionata per le bollette non pagate, tanto che una delle torri ne è sprovvista.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

1 commento

Rispondi