Milan: la vigilia del Verona infarcita di calciomercato

Milan: la vigilia del Verona infarcita di calciomercato

img_4933-324x307 Milan: la vigilia del Verona infarcita di calciomercato Calcio Prima Pagina Sport   Milano-È giornata di vigilia in casa Milan: fondamentale la gara col Verona per rilanciarsi in classifica e ritrovare fiducia in vista della finale di mercoledì contro la Juventus.

San Siro e il mercato

Pubblicità

Domani alle 18:00 il Verona verrà accolto da un San Siro pieno e in attesa di veder cosa il Milan riuscirà a fare prima dell’inizio del mercato estivo. I nomi che stanno circolando nell’ambiente rossonero hanno ricevuto risposte contraddittorie nella tifoseria, che dopo il faraonico mercato dello scorso anno vorrebbe campioni affermati e decisivi per la corsa alla Champions League. Uno fra questi è Karim Benzema, mattatore della semifinale di ritorno tra Real e Bayern ma mai davvero decisivo nel corso della stagione madridista: Mirabelli era a Madrid per osservarlo da vicino, così come per intavolare discorsi formali per Dani Ceballos, centrocampista di tanta qualità.

L’andata

Da Madrid arrivano conferme mentre da Verona, un girone fa, il Milan tornò con tre goal sul groppone e la fiducia sotto le scarpe. Toccherà a Gattuso ristabilire le gerarchie in una stagione in cui gli alti e i bassi sono stati una costante.

Chi in campo?

Ieri abbiamo parlato di Borini provato terzino destro per preservare Calabria e lanciarlo nella gara di Coppa Italia di mercoledì, conferme arrivano da milanello questo senso. Di sicuro ci sarà il rientro nel rettangolo di gioco di Romagnoli, molto probabilmente a gara in corso, così da fargli mettere minuti preziosi nelle gambe. Centrocampo confermato con Locatelli al posto dell’infortunato Biglia e Cutrone in avanti tra Suso e Calhangolu.

Andrè Sílva parte?

Martedì sera a Madrid Mirabelli ha anche cenato con Jorge Mendes procuratore, tra gli altri, di Andrè Sílva. A cena con i due era presente anche Micheal Emenalo, direttore sportivo del Monaco, al quale potrebbe presto interessare il portoghese. Il club monegasco, affiliato da tempo alla figura di Jorge Mendes, ha nella sua scuderia alcuni giocatori che potrebbero fare al caso del Milan come Keita, ex ala della Lazio e vecchio obbiettivo di mercato rossonero.

Riflettori puntati

Da quando la nuova proprietà è scesa in campo, il Milan non ha avuto un attimo di respiro: i riflettori hanno illuminato a giorno le trattative del mercato faraonico della scorsa estate, gli alti e i bassi di Montella, la rincorsa di Gattuso e le questioni societarie. Ancora una volta, in questo mese di maggio, i rossoneri saranno sotto la lente di ingrandimento del mondo tra fine della stagione, bagarre societarie e calcio mercato in divenire.

Probabile formazione

Milan: 4-3-3
Donnarumma; Borini, Bonucci, Zapata, Rodríguez; Kessiè, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhangolu.
All. Gattuso

Simone Mannarino

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

Nessun commento

Rispondi