Un nuovo movimento artistico: la Slow Art

Un nuovo movimento artistico: la Slow Art

Trezzano sul Naviglio –  Cos’è la Slow ArtSlow Art è un progetto nato dalla mente di Marco Poma (regista, artista visivo e teorico della comunicazione espressiva) dopo aver visitato la Scuola di Disegno e Tecniche Pittoriche di Trezzano sul Naviglio. La scuola è diretta da Franco Migliaccio (artista e critico d’arte. http://www.francomigliaccio.it/) e ha compiuto 31 anni di vita. . Poma si accorge che in quella scuola emergono talenti veri, personaggi meritevoli e idee originali. In pratica: aria fresca!  Per questo ha pensato a un progetto di valorizzazione di quest’arte che pulsa, semisconosciuta.  La Slow Art è l’arte dei luoghi e della gente cui si vuole dare quella visibilità altrimenti impossibile. Quest’arte “lenta” non ha minore dignità di quella ufficiale: è la dimensione della scoperta del sé, il cammino per scoprire il proprio mondo interiore, è opportunità di autorealizzazione.

Pubblicità

Infatti ogni artista aderente alla Slow Art è diverso, unico. Ha compiuto un percorso interiore, apre lo sguardo al mondo che lo circonda, crede nell’impegno per educare il gusto. L’artista Slow Art aderisce a valori umani di solidarietà ed eguaglianza sociale.
A luglio sarà organizzata una collettiva degli artisti di Bagnolo, Trezzano sul Naviglio e Barga, che aderiscono allo Slow Art Movement, ospite della prestigiosa Fondazione Ricci a Barga.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi