Quinta edizione del torneo per Roby: un sentito ricordo per il numero...

Quinta edizione del torneo per Roby: un sentito ricordo per il numero sette di Sesto

0

img_4784-324x324 Quinta edizione del torneo per Roby: un sentito ricordo per il numero sette di Sesto Calcio Sport   Milano – È con personale partecipazione che presentiamo oggi la quinta edizione del torneo intitolato a Roberto Amendola, che si terrà domenica 6 maggio 2018 al campo Falck in vía General Cantore a Sesto San Giovanni. Tutto il quartiere e la città si fermeranno per ricordare il ragazzo scomparso l’11 marzo di quattro anni fa.

Roby Ammendola numero 7

Pubblicità

Ma raccontiamo Roby come lo si vedeva in campo, negli spogliatoi, con gli amici e la famiglia. La tragica scomparsa del numero 7 che giocava ala destra nella Città di Sesto non cancellerà nei suoi cari il ricordo della sua incredibile forza di volontà. Era un ragazzo innamorato dell’Inter e del calcio, che ad ogni allenamento gettava il cuore oltre l’ostacolo e correva fino allo sfinimento. In questi anni al Torneo che i suoi amici e compagni organizzano insieme alla sua famiglia, tantissime persone hanno presenziato per ricordare un ragazzo che aveva ancora tanto da dare, da dire e da vivere.

Il torneo

La quinta edizione del torneo è così alle porte. Si svolgerà come detto al campo Falck in vía General Cantore a Sesto San Giovanni e avrà inizio alle ore 19:00 di domenica 6 maggio. La manifestazione vedrà coinvolte quattro squadre formate dai ragazzi che hanno giocato con Roby e che con lui condividevano la passione per questo sport. Quattro gare (semifinali e finali) in cui il sottofondo musicale sarà quello delle playlist del numero 7 e al termine delle quali la famiglia premierà tutti i partecipanti.

Una sorpresa

Quest’anno gli organizzatori hanno anche annunciato una sorpresa per la conclusione del torneo (che sarà intorno alle ore 23:00) con una speciale dedica a Roberto. Gli organizzatori aspettano tutti con grande entusiasmo per ricordare un giovane ragazzo che aveva ancora tanto da vivere.

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

Nessun commento

Rispondi