Harry Potter a Milano. Apparsi per magia 4 oggetti che…

Harry Potter a Milano. Apparsi per magia 4 oggetti che…

Milano – La magia di Harry Potter è finalmente giunta in città. Quattro installazioni ispirate al mondo della scrittrice J.K. Rowling sono infatti apparse “magicamente” da un paio di giorni in giro per la città per celebrare l’arrivo della mostra “Harry Potter: The Exhibition”, che avrà luogo dal 12 maggio al 9 settembre alla Fabbrica del Vapore. Si tratta di 4 statue diverse di grandi dimensioni sparse per Milano già prese d’assalto per numerosissimi selfie già presenti sui social network.
A Cadorna è apparsa una riproduzione della Ford Anglia volante, lunga oltre 4 metri e alta quasi un metro e mezzo. È il calco della macchina turchese che ha ricevuto un incantesimo da Arthur Weasley, affinché potesse volare, diventare invisibile e contenere otto persone, sei bauli, due gufi e un topo.

Di fianco al monumento equestre a Giuseppe Missori, nell’omonima piazza, c’è invece il Cappello Parlante alto 3 metri. L’oggetto magico, utilizzato nella Scuola di Magia di Hogwarts per smistare gli studenti del primo anno nelle quattro case, Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde. La Nimbus 2000, la prima scopa volante che Harry Potter ha ricevuto, ha fatto la sua apparizione vicino all’ingresso della fermata della metropolitana di Moscova. E’ alta 2,6 metri di altezza e lunga 2,4.
Infine in piazza Argentina, è apparso un Dobby di 1 metro e 60 cm, l’elfo domestico che apparteneva alla famiglia Malfoy prima di ottenere la libertà con l’aiuto di Harry.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi