Milan sei appagato? Il pareggio col Torino ha il sapore di un...

Milan sei appagato? Il pareggio col Torino ha il sapore di un “gettate le armi”

img_4627-324x308 Milan sei appagato? Il pareggio col Torino ha il sapore di un “gettate le armi” Calcio Prima Pagina Sport   Milano-È un pareggio che non può piacere quello che ha ottenuto il Milan ieri al Filadelfia di Torino. In vantaggio dopo nove minuti, i rossoneri si sono adagiati sul vantaggio subendo ingenuamente il goal del pareggio.

Pubblicità

Torino – Milan: 1-1
(Bonaventura 9’, De Silvestri 70’)

Gli alti e i bassi

Pronti via e Belotti scaraventa un calcio di rigore sulla traversa. Kessiè aveva prima perso la palla contro Ansaldi e poi rovinato sull’argentino causando il tiro dagli undici metri. L’errore di Belotti ha effetto sveglia sui rossoneri che dopo pochi minuti trovano il goal del vantaggio con Bonaventura. Sembra tutto apparecchiato per raggiungere una vittoria che sotto il profilo psicologico servirebbe a ridestare l’attenzione dei rossoneri ma qualcosa si inceppa.

Donnarumma e Suso

Sempre loro protagonisti in positivo e in negativo: la squadra macina gioco ma sembra adagiarsi sull’esiguo vantaggio conquistato e non spinge, complice anche la scarsa vena di Kalinic, alla ricerca del secondo goal. All’inizio del secondo tempo poi, i rossoneri si abbassano pericolosamente, non portano a termine un’azione e il tiro di Edera mina le certezze difensive del gruppo. Donnarumma respinge regalando la palla a Belotti che guadagna un calcio d’angolo; dallo stesso, De Silvestri di testa anticipa il portierone rossonero insaccando il goal che vale il pareggio.
E Suso? Suso si incarta su se stesso. Sbatte più volte contro la difesa del Torino, non trova la misura nei passaggi e non arriva mai al tiro. Gattuso lo vorrebbe più mezza punta, lui sembra si carichi di troppe responsabilità quando gli viene assegnato un ruolo diverso dal suo.

Verso la fine

Il problema evidenziato da questo quarto pareggio consecutivo è la mancata ricerca della vittoria. Passi il derby, dove il pareggio è stato oro, e passi col Napoli dove si affrontava una squadra davvero più forte. Ma con Sassuolo e Torino si è visto un Milan che, una volta andato in vantaggio, sembrava aspettasse il fischio finale per portarsi a casa i tre punti con il minimo indispensabile. Questa non è una mentalità con cui si può affrontare la volata Champions e questi risultati lo certificano.

Ancora un miracolo

Donnarumma al 43’ del secondo tempo si supera nuovamente: parata da antologia su Ljajic e risultato ancora una volta salvo. Risponde così a Sirigu che qualche minuto prima aveva mirato il tiro di Cutrone, unico in tutto il secondo tempo da parte dei rossoneri, evitando il tracollo dei padroni di casa. Gattuso dalla panchina dovrà prendere delle decisioni già per la gara di sabato contro il Benevento: c’è bisogno di voglia di vincere e motivazioni extra classifica per tornare a macinare punti com’è successo nella prima parte del girone di ritorno.

Le pagelle

Donnarumma: 6,5
Sbaglia sul goal di De Silvestri e paga caro l’errore sul tiro di Edera a livello mentale. La parata sul finale gli restituisce la fiducia.

Bonaventura: 7
Questa volta il vero Jack. Difficile capire il perché di un’involuzione così visibile, scompenso fisico o raggiunto il limite delle sue capacità?

Suso: 4,5
Bocciato, questa volta. Dispiace perché sappiamo le sue qualità ma quando si incarta va a sbattere anche contro muri che non ci sono. Sbaglia anche i passaggi, e questo da lui non te lo aspetti.

All. Gattuso: 6
Quando la squadra si abbassa così le due punte paiono essere l’unica soluzione. Toglie Suso e Kalinic per far entrare Cutrone e Andrè Sílva ma forse gli lascia poco tempo per incidere.

Simone Mannarino

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del Giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale, collabora con NumeroDiez e ZoomMilano tra un viaggio e l'altro.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi