Sparatoria nei pressi di Gorla. Tutta colpa della gelosia

Sparatoria nei pressi di Gorla. Tutta colpa della gelosia

0

Intorno alle 7.30 di sabato 14 aprile, in via Sant’Erlembardo, in zona Gorla, è avvenuta una sparatoria in cui sono rimasti coinvolti due ragazzi rumeni. I giovani erano entrambi di 28 anni, e vivevano nello stesso appartamento con dei parenti e la fidanzata di uno dei due. Quella mattina un uomo ha suonato al campanello della loro abitazione, e ha ferito con un’arma da fuoco i due ragazzi che erano andati ad aprirgli. Sono entrambi stati portati in ospedale, uno in codice giallo con una ferita alla testa, l’altro è stato invece colpito al torace e alla schiena. I carabinieri non hanno avuto troppa difficoltà nell’individuare il colpevole, anche perché i due ragazzi hanno riconosciuto l’uomo e hanno fatto il suo nome. Ma il motivo principale grazie a cui è stato possibile rintracciare il responsabile della sparatoria, è stato il fatto che questo, al momento dello sparo, si era ferito al dito indice e si era allora recato presso l’ospedale Bassini di Cinisello per farsi medicare. Intanto i Carabinieri avevano già allertato tutti le strutture ospedaliere del circondario. L’uomo, un rumeno di 55 anni è quindi stato portato in questura per essere identificato e per stabilire se sia stato veramente lui ad aver sparato ai due giovani. Le indagini sono in questo momento condotte dalla compagnia di Corso Monforte, e i primi accertamenti sono stati effettuati dalla radiomobile dell’arma dei Carabinieri.

Sembra emergere dalle prime dichiarazioni dei coinvolti, che la sparatoria sia avvenuta per gelosia, dal momento che il 55enne era l’ex fidanzato della donna che viveva con il ragazzo ferito alla testa.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi