La Geas Basket passeggia a Bolzano: è +38

La Geas Basket passeggia a Bolzano: è +38

0

geas

Milano –

Sul campo fatale a Costa e Castelnuovo, la capolista mostra un basket efficace. Mattatrice Galbiati (24 punti). Ma si pensa già alla gara casalinga contro Alpo di mercoledì.

 

Partita facile sulla carta? Ottima Geas

Ci sono partite che si rivelano facili, o molto facili, solo dopo la conclusione. Prima, Bolzano era il campo dove sono cadute l’ottima Castelnuovo (72-60, appena due settimane fa) e Costa Masnaga, nel girone di andata. Il Geas ha il merito di espugnare il PalaMazzali con il massimo scarto ottenuto in stagione (38 punti, come all’andata contro Selargius): le rossonere mostrano una buona pallacanestro e rendono tutto semplice. Gara combattuta soltanto lungo il primo quarto, terminato con Sesto in vantaggio di 2 punti. Ad inizio secondo quarto, le geassine passano a zona: mossa-chiave. Nei primi 3’ del periodo, le due squadre procedono testa a testa (7-7 di parziale); nei restanti 7’, Bolzano viene bloccata di colpo e Sesto vola a +15, con una spallata di 14-1. Nella terza frazione, rientra in campo Ercoli – in precedenza condizionata dai falli e a segno nei primi 20’ solo a gioco fermo (3/4) – ed è lei a scavare ulteriormente la distanza, ben servita da Arturi e Galbiati: 6 punti in 40’’, 12 in tutto il quarto. Il Geas fa 11-5 nella prima metà di periodo, 11-1 nella seconda, e scappa a +31. Con la partita già in ghiaccio, le sestesi allungano ancora – bene Pusca con 9 punti, tutti negli ultimi 10’ –, fino al +38 finale.

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi