Estate Sforzesca sta per riaprire i battenti

Estate Sforzesca sta per riaprire i battenti

estate-324x182 Estate Sforzesca sta per riaprire i battenti Intrattenimento tempo libero   Il 9 giugno riaprirà nuovamente i battenti l’edizione 2018 di “Estate Sforzesca”. Dopo il successo della scorsa edizione, quest’anno il calendario dell’evento è ancora più ricco e pieno di novità.                                                                              In programma ci saranno musica, teatro, e danza, che animeranno il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco fino al 26 agosto.
L’evento sarà inaugurato dal concerto della Civica Orchestra di Fiati che ospita la Banda Osiris.

La call, aperta alla città nel febbraio scorso, ha avuto un ottimo riscontro tra gli operatori, sono infatti oltre duecento le proposte artistiche ricevute per partecipare a questa edizione di “Estate Sforzesca”. Tra quelle confermate ci sono: “Joan as police woman” e “Dargen D’Amico” per la scena indie-rock, Peter Cincotti e New York Ska Jazz Ensemble per il jazz, Diodato e Marina Rei con Paolo Benvegnù a rappresentare il cantautorato italiano e Bilal con la sua musica soul.

Saranno inoltre riproposti i Notturni al Castello, con vari spettacoli accompagnati da differenti generi musicali, mentre la musica sinfonica quest’anno si arricchirà anche della presenza di due nuove orchestre, l’Orchestra Verdi e Area M Orchestra; è stato inoltre confermato il ciclo di concerti della Civica Orchestra di Fiati, che si esibirà con ospiti speciali.
L’11 di giugno è già in calendario l’esibizione di Roberto Bolle con “OnDance Opening Show”, spettacolo inedito che vede coinvolta la star più amata del palcoscenico contemporaneo e artisti provenienti da tanti mondi diversi: dal cinema alla musica, dalla danza nelle sue mille forme, alla televisione.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi