Ennesimo caso di atti persecutori contro una donna a Milano

Ennesimo caso di atti persecutori contro una donna a Milano

arresto-324x216 Ennesimo caso di atti persecutori contro una donna a Milano Cronaca Milano Prima Pagina   Lunedì mattina alle 5.30, in via Montelungo, zona Turro, è stato arrestato un uomo con l’accusa di atti persecutori. Il soggetto in questione era già stato denunciato lo scorso 25 marzo, sempre con analoga accusa.

Si tratta di un cittadino italiano dell’87 che lavora come barman, finito in manette a seguito dell’accusa della sua ex fidanzata. La ragazza è più giovane di lui di 9 anni e svolge anche lei la stessa professione. I due hanno convissuto per due anni ma si sono lasciati lo scorso gennaio. Tuttavia l’uomo non ha mai smesso di importunare la ex compagna, aveva infatti continuato a chiamarla e a scriverle insistentemente. Proprio per questo motivo, la vittima aveva deciso di tornare a vivere con i genitori, che tuttavia in questi giorni si erano dovuti recare fuori città per far visita a dei parenti. Allora aveva deciso di andare a dormire da alcuni amici per stare più tranquilla.

L’uomo aveva però continuato a tartassarla di chiamate, e si è spinto anche oltre: infatti nella notte di lunedì aveva cominciato a minacciarla tramite messaggi di rendere pubbliche delle fotografie che si erano scambiati quando stavano insieme.

Inoltre quella stessa sera l’uomo si era recato sotto casa dei genitori di lei, e non avendola trovata era andato a cercarla a casa degli amici. La giovane a questo punto aveva deciso di chiamare i Carabinieri, che tempestivamente sono giunti in aiuto. Quando l’uomo si è trovato davanti gli agenti aveva provato a scappare ma è stato raggiunto e arrestato con l’accusa di atti persecutori.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi