Tanta fatica ma due punti pesanti per l’Urania Basket: vittoria contro Varese

Tanta fatica ma due punti pesanti per l’Urania Basket: vittoria contro Varese

0

urania-324x324 Tanta fatica ma due punti pesanti per l'Urania Basket: vittoria contro Varese Basket Sport

Milano – Super Flavor vince la sua 20a partita stagionale (3a consecutiva), contro una Robur Varese che tenta il colpaccio fino al 40’, cercando con la tripla sulla sirena di portare all’overtime i Wildcats.

63 – 60 all’ultimo per l’Urania Basket

Finisce con il punteggio di 63-60 in favore di Urania, che mette un altro importante tassello per cercare di mantenere fino al termine della regular season, il terzo posto in classifica.

Il gruppo Urania permette ai milanesi di rimanere terzi

Il “gruppo”, che ha dimostrato ancora una volta di essere tale, ha trovato le risorse necessarie, per adattarsi alle situazioni di emergenza. Il sacrificio di Sergio (7+8rimb) ed Eliantonio (12rimb+5assist), costretti anche a difendere sugli esterni e le infinite doti atletiche di Scroccaro, alcune delle cose positive espresse in campo.

Super Sedazzari in casa Urania

Nota da sottolineare, la prestazione di Jacopo “iceman” Sedazzari. Il playmaker classe 2000, prodotto del vivaio Urania, con l’assenza del Professor Santolamazza, ha giocato minuti veri (17’), non limitandosi al “compitino”, ma capace di incidere sul match. Suo il 2/2 ai liberi, nel momento caldo dell’incontro, con la freddezza di un veterano, ridà il vantaggio a Milano (57-56 al 35’), prima della bagarre finale.

Con un primo tempo contraddistinto da giocate offensive di ottima fattura tecnica, che danno ad Urania anche il doppio vantaggio con i cinque consecutivi di uno Scroccaro on-fire (31-19), Milano ritorna alle vecchie brutte abitudini, subendo al rientro dagli spogliatoi un parziale di 14-0 (36-42).

Dopo essere stata anche a -5 (42-47), è Paleari con sette consecutivi a ricucire lo strappo, che Ferrarese porta a -1 (48-49) sulla sirena del 30’.

L’ultimo quarto è stato deleterio per i deboli di cuore, perché il match si trascina in equilibrio fino alla sirena finale.

A complicare le cose, anche un errore del tavolo, che segna a referto (2’12” dal termine) un libero non entrato di Bianconi, che oltretutto il duo arbitrale avrebbe annullato con il fischio per l’invasione varesina.

Sono le mani ferme di Paleari (16+12) e Laudoni (20+5) a firmare la vittoria dalla lunetta nell’ultimo minuto, con un 4/4 totale, che sancisce la 12a vittoria casalinga.

In attesa del risultato di Montecatini del pomeriggio (vs Firenze), Urania godendosi la vittoria ottenuta, sarà impegnata a preparare in settimana, il fondamentale match di domenica a Piombino.

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi