Rescaldina. Ciclamino, il piccolo miracolo

Rescaldina. Ciclamino, il piccolo miracolo

0

IMG-20180406-WA0002-324x243 Rescaldina. Ciclamino, il piccolo miracolo Lombardia Prima Pagina   Dopo l’esplosione e il crollo della palazzina di Rescaldina e il salvataggio delle vittime, alla 1 di questa notte i vigili del fuoco hanno compiito un altro miracolo ed estratto dalle macerie Ciclamino, il piccolo Snitzu appartenente a una delle famiglie coinvolte nel crollo. Il cagnolino, che era già stato dato per morto o disperso, è rimasto sotto le macerie per una settimana. Mentre ancora lavoravano sul posto del crollo questa notte, i Vigili del fuoco hanno sentito dei rumori venire da una piccola apertura. Hanno individuato il cucciolo e lo hanno estratto. Ciclamino era molto impolverato e sotto shock. E’ stato pulito, coperto con un telo termico e tenuto in braccio da uno dei vigili, per rassicurarlo. Ha bevuto una intera bottiglietta di acqua. Poi è stato visitato dal veterinario che gli ha trovato solo qualche escoriazione. Dal microchip si è risaliti al proprietario cui è stato riconsegnato. Una bella storia che dà un pocino di sollievo alle vittime che sono ancora in ospedale e a quelle famiglie che sono rimaste senza casa.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi