I Navigli Lombardi

I Navigli Lombardi

Sono 5 i Navigli lombardi: Bereguardo, Grande, Martesana, Paderno e Pavese. Si tratta dei più antichi canali artificiali d’Europa. Costruiti a partire dal XII secolo, permettevano di collegare Milano con il Lago Maggiore attraverso il fiume Ticino, con il lago di Como attraverso il fiume Adda, e con la città di Pavia e il fiume Po. Erano importanti vie d’acqua per il trasporto e per l’irrigazione dei campi.
Con le acque dei Navigli si irrigarono e vennero rese produttive vastissime aree, attuando un collegamento con l’opera di bonifica iniziata dai monaci delle abbazie nel X secolo. La costruzione dell’intero sistema è durata dal XII al XIX secolo. La Cerchia dei Navigli, rappresentava inoltre la “cerniera” cittadina milanese che consentiva il funzionamento del sistema nel suo complesso.

La bellezza dei navigli

Lungo questi canali si è sviluppato, nel corso degli anni, un grande tesoro rappresentato da nobili residenze estive, mulini, castelli, abbazie, paesaggi rurali e naturali bellissimi.
Grazie alla loro bellezza e alla loro particolarità, sono anche stati soggetto di numerosissime opere d’arte di artisti come ad esempio: Achille Cattaneo, Michele Cascella, Mario Della Foglia, Umberto Zivieri, Emilio Gola e Giuseppe Canella.
Sono oggi un punto di ritrovo e di svago per i giovani milanesi, nonché un’importante e suggestiva meta turistica, grazie ai graziosi locali situati sulle sponde, ma anche grazie ai battelli che solcano le loro acque.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi