Morto un istruttore di sub. Annegato nel lago di Como

Morto un istruttore di sub. Annegato nel lago di Como

como-324x182 Morto un istruttore di sub. Annegato nel lago di Como Cronaca Milano Prima Pagina    Domenica 25 marzo a Oliveto Lario, nel Lecchese, un sub di 60 anni ha misteriosamente perso la vita durante un’immersione nel lago di Como.
Secondo le prime ricostruzioni, l’istruttore di sub, che si chiamava Claudio Turco ed era originario di Como ma viveva da qualche tempo a Milano con la sua famiglia, era arrivato da solo sulla spiaggia vicino Limonta, durante la mattina di domenica.
Proprio lì aveva incontrato un altro appassionato di 24 anni originario di Sesto San Giovanni. I due si erano preparati insieme indossando le consuete attrezzature e dopo aver parlato un po’ si erano immersi.

Pubblicità

Ma quando l’uomo di 42 anni era tornato in superficie, aveva trovato il 60enne privo di sensi e lo aveva quindi portato a riva tentando disperatamente di rianimarlo, ma tutti i suoi sforzi erano stati vani. Erano allora giunti sulla spiaggia i soccorritori del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri, ma nessuno era stato in grado di salvare la vita dell’uomo.
I militari di Como stanno ora cercando di far luce sulle dinamiche dell’accaduto. Si pensa che il sub possa essere stato colpito da un malore durate l’immersione, o che possa aver avuto problemi con la sua attrezzatura.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi