L’Urania sconfigge in trasferta Vicenza e vola in campionato

L’Urania sconfigge in trasferta Vicenza e vola in campionato

0

urania-324x324 L'Urania sconfigge in trasferta Vicenza e vola in campionato Basket Sport

Milano – Al termine di quaranta minuti molto combattuti e a tratti giocati anche molto bene dalle due squadre, l’Urania Milano passa sul parquet di San Miniato rimanendo ora in solitudine al terzo posto in classifica.

La cronaca del match

Pubblicità

San Miniato schiera inizialmente Tempestini, Zita, Nasello, Bertolini e Chiriatti, Milano risponde con Santolamazza, Ferrarese, Paleari, Scroccaro e Eliantonio. La partenza della gara è favorevole agli ospiti che, con i canestri di Scroccaro e Ferrarese, si portano subito sullo 0-5. Il ritmo in campo è buono e San Miniato reagisce con Bertolini e Neri che ribaltano il risultato al 5′ (12-10). Il primo quarto si chiude con qualche errore al tiro sul 20-23.

Vola l’Urania Basket nel secondo periodo

Il secondo periodo vede l’Urania volare sul +10 (20-30) grazie ad un parziale di 0-7 firmato in particolare da Laudoni poi però arriva la pronta replica dei padroni di casa che al 17′ riescono addirittura a portarsi avanti sul 33-32. Gli ospiti come al solito cercano il gioco sotto canestro di Paleari il quale sbaglia qualche tiro libero di troppo in questa parte della gara e si arriva così all’intervallo lungo sempre in equilibrio sul 36-38 con una tripla finale di Ferrarese.

Paleari e Laudoni sugli scudi

Alla ripresa del gioco esce decisamente meglio dagli spogliatoi la formazione lombarda che con Laudoni e Paleari protagonisti, va sul +7 (38-45) al 22′ costringendo immediatamente coach Barsotti al time-out. A questo punto assistiamo ad alcuni minuti durante i quali si segna da una parte e dall’altra con grande continuità poi nel finale di quarto nuovo allungo di Milano che chiude sul 49-58. In apertura di ultimo periodo Laudoni ed Eliantonio portano l’Urania al +14 (49-63), i giochi sembrano fatti ma non è così perchè San Miniato ha ancora la forza di reagire ed al 34′ il tabellone indica 57-63. I padroni di casa sciupano dalla lunetta ben cinque tentativi per accorciare ulteriormente le distanze ma riescono comunque ad arrivare a -1’38” sul -2 (63-65). Paleari nel suo ennesimo tentativo di gioco sotto canestro perde la palla ma dall’altra parte fa lo stesso Tempestini.

La chiude Paleari: che fatica!

A 29″ dalla sirena conclusiva viene fischiato un fallo a Nasello su Paleari che va a segnare il 63-67 fra le giustificate proteste dell’Etrusca e del suo pubblico. Giacomelli fallisce la tripla del -1 e la partita in pratica finisce qua. Il punteggio finale è 63-69 e Milano con questo importante successo rimane solitaria al terzo posto in classifica approfittando del sorprendente ko di Montecatini mentre per San Miniato diventa molto difficile ora la corsa per i playoff ma la salvezza, vista la sconfitta di Oleggio, appare sicuramente alla portata

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi