La prima casa 3D in mostra a Milano

La prima casa 3D in mostra a Milano

printer-2416269_1280-324x216 La prima casa 3D in mostra a Milano Ambiente Costume e Società    E’ stata creata la prima casa 3D interamente prodotta da una stampante 3D, e sarà possibile toccarla con mano durante la Design Week di Milano dal 17 al 22 aprile, in Piazza Cesare Beccaria. Il suo nome è 3D Housing 05, ed è ampia 100 metri. E’ un progetto di Massimiliano Locatelli per lo studio CLS Architetti in collaborazione con Italcementi (main partner), Arup e Cybe. Si tratta di una grandissima innovazione nel campo dell’architettura eco-sostenibile, poiché grazie alle stampanti 3D, il materiale può essere facilmente modellato, risparmiando in termini di tempo, fatica, denaro e inquinamento ambientale. Il ruolo dell’architetto sarà totalmente rivoluzionato da questi nuovi metodi, e lo sarà anche il rapporto con il committente. I tempi di realizzazione diminuiranno considerevolmente, arrivando addirittura ad una settimana.

Pubblicità

La struttura realizzata è totalmente antisismica, isolata termicamente ed eco-sostenibile: una vera e propria rivoluzione. Ciò è possibile grazie all’uso di diversi materiali come: una miscela di polveri cementizie, inerti e leganti. La casa può essere inoltre facilmente demolita e ricostruita dalle fondamenta. Per la sua edificazione sono necessari soltanto 3 addetti, non operai, bensì veri e propri ingegneri dotati di grandi conoscenze e capacità.
Dopo l’esposizione l’edificio verrà smontato e portato a Bergamo presso le strutture Italcementi, per effettuare ulteriori sperimentazioni.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi