Un nido dedicato ad Anna Frank

Un nido dedicato ad Anna Frank

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trezzano sul Naviglio – Martedì 20 marzo la nuova struttura comunale di via Malibran per volontà dei membri del Consiglio Comunale Ragazzi è stata intitolata ad Anna Frank. Nel suo discorso il sindaco Fabio Bottero ha evidenziato l’ammirazione per “la profondità di pensiero e di studio dimostrata dagli studenti impegna ti in questo progetto”. La sindaca dei ragazzi Eleonora Giorgia Malerba e l’assessore junior ai Servizi Sociali Alberto Galmarini hanno citato versi tratti dal
celeberrimo “Diario”. Da evidenziare l’ammonimento della giovane sindachessa: “Attenzione alle parole: la violenza delle parole genera violenza delle azioni!”.
La Senatrice Liliana Segre ha inviato una lettera nella quale definisce Anna “simbolo tra i simboli”. La cerimonia è avvenuta alla presenza del Presidente della Comunità ebraica di Milano, Milo Hasbani, il quale ha ringraziato per la delicata decisione di spostare l’inaugurazione, inizialmente fissata di sabato, e della coordinatrice dell’asilo nido ebraico Claudia Bagnarelli, che portava con sé un regalo offerto dai piccoli dell’asilo ebraico. Era presente la Vice sindaca della Città Metropolitana Arianna Censi, che ha ricordato come l’idea di un Consiglio Comunale dei Ragazzi come strumento di cittadinanza attiva derivi da “una legge straordinaria”: la 285 del 1997.

L’assessora ai Servizi Sociali di Trezzano, Sandra Volpe, ha evidenziato l’eccezionalità di un nuovo nido, gestito direttamente e che dà lavoro. Per questo ha ringraziato il settore comunale dei Servizi Sociali, in particolare le dottoresse Lisa Amicarella e Katia Farina e le educatrici. Per Trezzano è la seconda intitolazione importante, dopo il bene confiscato alla Mafia intitolato a Lea Garofalo e diventato alloggio per donne in difficoltà. L’evento si è concluso con la violinista Alessandra Sonia Romano che ha suonato il “violino della Shoah” concesso dall’ing. Carlo Alberto Carutti e che apparteneva ad Eva Levi, deportata a Birkenau.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

Nessun commento

Rispondi