Incidente mortale vicino Milano

Incidente mortale vicino Milano

Il responsabile si costituisce. Delle due donne travolte, la più anziana non sopravvive, la più giovane è ancora ricoverata in gravi condizioni.

28060881_1826529550693248_476351824580717837_o-324x139 Incidente mortale vicino Milano Cronaca Milano Prima Pagina   L’incidente avviene nella sera del primo marzo nei pressi di Lacchiarella. A causarlo è una BMW con a bordo un uomo di origine albanese di 43 anni, probabilmente membro di una banda di ladri di auto. Il veicolo, che per l’appunto è risultato essere stato rubato, si sarebbe scontrato, a causa di una frenata sull’asfalto ghiacciato, con una Nissan Juke. A bordo del veicolo due donne: madre e figlia di 73 e 45 anni.

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, l’uomo a seguito dell’impatto sarebbe finito fuori strada e avrebbe deciso di abbandonare l’auto in un campo senza chiamare i soccorsi e di scappare. Per la donna più anziana non c’è stato nulla da fare, la figlia, invece è ancora ricoverata all’ospedale San Carlo in gravi condizioni. Sabato tre marzo, l’uomo decide di costituirsi ai carabinieri di Assago accompagnato dal suo avvocato. La decisione è probabilmente scaturita dai suoi precedenti, insieme alla paura di essere scoperto dai militari avendo questi rinvenuto nel veicolo delle impronte digitali. Dalle telecamere e dalle dinamiche del sinistro si presume che il conducente della BMW fosse solo, anche se non si ha ancora nessuna certezza a riguardo. L’uomo viene immediatamente arrestato per omicidio stradale, omissione di soccorso e ricettazione.

Elena Capilupi
Studentessa calabrese di Mediazione Linguistica e Culturale della Statale di Milano. Aspirante giornalista e appassionata di arte, cinema e musica. Sempre alla ricerca di nuove esperienze e nuovi modi di vedere il mondo.

Nessun commento

Rispondi