Gori a Trezzano se la prende con la sanità lombarda

Gori a Trezzano se la prende con la sanità lombarda

0

GORI-324x224 Gori a Trezzano se la prende con la sanità lombarda Lombardia Prima Pagina   Trezzano sul Naviglio – Giorgio Gori: “La Sanità lombarda non è un’eccellenza ma lo diventerà con noi” Il candidato alla carica di Governatore della Lombardia Giorgio Gori si è recato a Trezzano sul Naviglio, uno dei Comuni del Sud Milano più noti per vicende di corruzione all’interno del Comune e per fare parte di un territorio, quello del Corsichese, tenuto sotto controllo per la presenza della ‘ndrangheta. Il candidato del Partito Democratico ha parlato molto di Sanità: “Mi sembra eccessivo”, ha detto, “l’uso dell’aggettivo eccellente quando si parla della Sanità lombarda. Noi dobbiamo abbattere le liste d’attesa; costruire una rete di presidi sanitari diffusi sul territorio, creare un’Agenda Unica delle prenotazioni, finanziare borse di studio aggiuntive per nuovi medici, che sostituiscano coloro che vanno in pensione, ripensare completamente le “delibere della cronicità”.

Pubblicità

La Sostenibilità Ambientale rende più competitivo il Sistema delle Imprese.La lotta all’inquinamento sarà una delle priorità del governo Gori: “In Lombardia la quantità di agenti inquinanti è altissima e si riscontra l’insorgenza di patologie del sistema cardiocircolatorio legate all’inquinamento. Per rendere più competitivo il Sistema delle Imprese bisogna fare scelte di sostenibilità ambientale ed innovative. Ci cureremo anche del Lavoro, creando lavoro stabile e accompagnando le piccole imprese”.

Parole dure contro Liberi e Uguali

Gori ha dichiarato di non capire la decisione di Liberi e Uguali di non sostenerlo alle Regionali per la Lombardia: “Forse vogliono boicottare Renzi e il Pd. Hanno avuto da ridire per il fatto che ho lavorato a Mediaset, un posto dove lavorano migliaia di persone. Hanno criticato il mio slogan, ritenendolo poco rivoluzionario. Io ero anche disposto a fare le primarie, ma loro hanno inventato mille scuse per giustificare un comportamento autolesionista, che favorirà solamente gli avversari della Lega. La verità è che esistono solo due candidati: o vince Fontana o vinco io”.

Valentina Simona Bufano
Poetessa, romanziera e collaboratrice di vari giornali, web tv e radio. Ho vinto premi letterari e partecipato a due rassegne culturali: “Subway Letteratura” e “The Last Apple on the tree”, lavorando con illustratori professionisti. I miei libri hanno venduto in tutto un migliaio di copie, riportando ottime critiche. Il mio primo romanzo, “3 ragazzini e il Fato” ha riscosso successo sul blog di recensioni chelibroleggere.blogspot.it e ho vinto il premio della giuria al Trofeo del Lupo 2017. Nel 2009 “Il Giorno” mi ha dedicato la rubrica “Il Personaggio”. Nel 2016 ho ricevuto dalla Pro Loco di Trezzano sul Naviglio la pergamena del “Trezzanino d’oro” per le attività culturali, di cui sono molto orgogliosa.

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi