Inter, un nuovo piano per la rinascita: tutto parte da Karamoah. Il...

Inter, un nuovo piano per la rinascita: tutto parte da Karamoah. Il punto di Armando Garofalo

0

inter, karamoah, gol

Milano – La vittoria maturata dalla squadra nerazzurra ieri pomeriggio al Meazza, avvenuta ai danni del Bologna, è molto più significativa di quello che esprime il punteggio finale di 2-1.

L’ingresso di Karamoh

Fin dai primi minuti della sfida, in cui matura il vantaggio di Eder, si percepisce qualcosa di inedito nella manovra nerazzurra.
Karamoh, preferito ad un claudicante Candreva sulla fascia destra, salta l’uomo in velocità con una facilità disarmante e crea spesso la superiorità come in occasione del gol dell’1-0 contro il Bologna.

Che tenuta per Karamoah! Linfa fresca per l’Inter

La tenuta tecnica ed atletica di Karamoh abbinata ad una capacità di portare il pallone a testa alta, consente all’Inter di mostrare subito una soluzione offensiva differente rispetto a quelle riferibili ai traversoni dalla fascia, per la maggior parte inconcludenti.
L’imprevedibilità dell’esterno nerazzurro potrebbe rivelarsi un’arma determinante al fine di rinvigorire il reparto offensivo, oltre a ampliarne le possibili soluzioni.

È nata una stella?

Tuttavia, nonostante l’ottima partita e l’imprevedibilità che Karamoh ha offerto, come detto, fin dalle prime battute dell’incontro, la consacrazione della bontà della scelta di Spalletti nel gettare nella mischia il francese al posto di Candreva si manifesta nel secondo tempo.
Qui, con il punteggio fermo sul 1-1 e lo spettro incalzante dell’ennesimo pareggio, il ventenne di origini ivoriane partendo da destra, si accentra, salta due uomini dimostrando un controllo di palla eccezionale e poi dai venti metri fa partire un sinistro a giro che si insacca alle spalle di Mirante.

Gol di rara bellezza, l’Inter torna alla vittoria

Questo gol non è solo di una bellezza quasi sconvolgente per un giocatore che aveva avuto pochissimo spazio fino a ieri nell’undici spallettiano, ma potrebbe rappresentare un punto di svolta per la stagione nerazzurra.
Quasi mai l’Inter era riuscita a segnare da fuori area quest’anno con un giocatore che si preparava al tiro dopo aver creato più volte la superiorità numerica.

Karamoah, la soluzione giusta per Spalletti e l’Inter?

Si è tanto criticato il mercato di riparazione della squadra nerazzurra, rea di non aver rinvigorito un reparto offensivo sterile.
Chissà che invece la soluzione ideale non fosse già presente in rosa.
Solo le prossime partite potranno dirci se si sia trattato di un fuoco di paglia oppure se domenica 11 febbraio sarà ricordato come il giorno della nascita di una nuova stella.
Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi