Forever Faster: il Milan di Gattuso e l’accordo con Puma

Forever Faster: il Milan di Gattuso e l’accordo con Puma

0

Milano-Notizia di oggi è che il Milan ha trovato ufficialmente l’accordo con la Puma per la sponsorizzazione delle maglie dal primo luglio 2018. Chiusa la vecchia collaborazione con Adidas, si apre un nuovo capitolo per i rossoneri che col nuovo corso Gattuso vogliono tornare ai vertici del calcio mondiale.

Il Milan e la Puma

È un Milan che vuole espandersi e portare il marchio già mondiale alle estreme latitudini dell’oriente asiatico. L’accordo con Puma, icona di fama mondiale non solo in campo calcistico, ricalca le ambizioni del club che si riconosce nella mission del brand il cui amministratore delegato Bjørn Gulden si dice entusiasta di questa partnership.
FOREVER FASTER” il claim del brand che annovera tra i suoi campioni giocatori del calibro di Sergio Aguero, Marco Reus, Mario Balotelli e Cesc Fabregas,  lega fortemente alle nuove ambizioni rossonere e, nella remota ipotesi che tale connubio possa portare a interessi di mercato combacianti, l’espansione rapida che il Milan vuole centrare nel mercato asiatico e mondiale ricalca i dettami di Puma, diffusa nel mondo anche con atleti come Usain Bolt.

Forever Ringhio

Cosa centra tutto questo con Gattuso? Nella più ovvia delle associazioni potremmo ricalcare l’evoluzione fisica che il Milan ha avuto dall’avvento del tecnico calabrese. Dopo un avvio stentato, il Milan ha preso il volo presentandosi alle soglie delle sfide più importanti della stagione con una migliore convinzione in se stesso, una condizione atletica quasi al top e una compattezza ritrovata. Se l’analisi fisica non basta ad associare Puma al Milan di Gattuso, andando più in profondità troviamo altri punti di contatto tra la squadra e la scelta del nuovo sponsor tecnico.

I giovani rossoneri e il rinnovo

La crescita che i giovani rossoneri stanno affrontando grazie alla presenza di Gattuso è sotto gli occhi di tutti. I giovani talenti di casa Milan, primo fra tutti Cutrone, stanno rendendo giustizia al lavoro fatto nel settore giovanile e al grande lavoro fatto in prima squadra. In queste ore per altro, rimbalza la notizia di un possibile rinnovo di Gattuso fino al 2020: una legittimazione di quanto fatto e un atto di stima, dovuto, a chi si è preso carico di una situazione a dire poco complicata. L’intraprendenza di Rino, unita ai risultati, potrebbe regalargli la conferma sulla panchina rossonera anche per le prossime stagioni.

Risultati, risultati, risultati

Detto che tutto ciò è sempre sottomesso alla logica dei risultati, Gattuso sta facendo un lavoro incredibile con il quale ha ridato fiducia alla squadra e formato una coscienza di gruppo che rende il Milan una squadra pericolosa e determinata. Giovedì l’andata dei sedicesimi contro il Ludogorets in Bulgaria e domenica lo scontro diretto con la Sampdoria a San Siro. Prima del tour de force Romano, il Milan dovrà conquistarsi sul campo l’accesso agli ottavi di Europa League e affrontare la Samp che, all’andata, aveva tarpato le ali alla ripresa rossonera dopo la caduta dell’Olimpico contro la Lazio.

Milan vs Brasile

Abbiamo presentato il Ludogorets il giorno dei sorteggi come una squadra infarcita di brasiliani, ostica e difficile da affrontare. Allo stato attuale però la situazione pare essersi ribaltata e per un Milan in crescente condizione, lo stop del campionato bulgaro non gioca a favore della squadra di Razgard.
La formazione, con Andrè Sílva molto probabilmente tra i titolari, vedrà Kessiè partire dall’inizio in virtù della squalifica che sconterà contro la Sampdoria.
Appuntamento dunque alle 19:00 di giovedì 15 febbraio, per la gara di andata in Bulgaria.

Simone Mannarino

Simone Mannarino
Laureando alla statale di Milano e aspirante giornalista ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale.

Nessun commento

Rispondi