Il Duomo si rinnova e diventa a Led

Il Duomo si rinnova e diventa a Led

duomo-324x194 Il Duomo si rinnova e diventa a Led Cronaca Milano Prima Pagina   Nei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione della Veneranda Fabbrica del Duomo, una istituzione che conta 400 anni di storia, ha dato il via libera definitivo all’accordo stipulato congiuntamente con il Comune di Milano e A2A per la valorizzazione dell’illuminazione esterna della Cattedrale. Turisti e i cittadini di Milano potranno ammirare il Duomo, in tutta la sua bellezza, anche di notte. Sarà infatti completato il nuovo impianto di illuminazione esterna a led. Ad oggi è già stata completata l’illuminazione interna, inaugurata il 1 maggio 2015, mentre quella  della Madonnina, della facciata e delle vetrate è stata ultimata in occasione del Natale 2016. Il rifacimento della illuminazione perimetrale e della parte alta del Duomo, comprendente le coperture e le guglie, e la restante illuminazione esterna sarà completata entro dicembre 2018.

574 Proiettori a Led

Pubblicità

Il nuovo impianto di illuminazione degli esterni del Duomo comprende l’intero perimetro della Cattedrale, le coperture e le guglie, prevede un aumento di 196 proiettori rispetto ai 378 installati attualmente da A2A (non ancora LED), elevando il numero complessivo a 574, di cui 368 allocati sulle Terrazze del Duomo e 206 distribuiti sui pali ed i palazzi circostanti. La Veneranda Fabbrica, sulla base del progetto esecutivo affidato nel 2016 all’Ing. Pietro Palladino dello Studio Ferrara Palladino e Associati, approvato dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano, ha acquistato i nuovi corpi illuminanti relativi all’impianto. La scelta degli apparecchi, appositamente realizzati da ERCO, prosegue nel segno dell’efficienza e del rispetto dell’ambiente, privilegiando la tecnologia LED.  L’intero progetto prevede una spesa per la Veneranda Fabbrica indicativamente di oltre 1 milione di euro, emntre il comune di Milano si farà carico del costo delle utenze dell’energia elettrica.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono orgogliosamente uno speaker di Radio Padania libera. Coordino la redazione di Zoommilano.it, collaboro con Conflombardia.com e con alcune agenzie di stampa. In più gestisco un blog, CronacaOssona.com

articoli sullo stesso argomento

Nessun commento

Rispondi