Carmela Rozza. Sala le chiede le deleghe

Carmela Rozza. Sala le chiede le deleghe

0

Carmela Rozza assessore alla sicurezza a MilanoLa candidatura alle elezioni regionali potrebbe costare cara all’assessore alla sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza. Poche le possibilità di essere eletta, avendo davanti degli agguerriti consiglieri regionali uscenti come Fabio Pizzul e Carlo Borghetti e il segretario del partito democratico milanese, Pietro Bussolati.

Troppo moderata per la sicurezza di Milano

Carmela Rozza paga molto il suo essere fin troppo moderata. Contestata spesso dai centri sociali perchè ha fatto qualche sgombero, è contestata anche da altri gruppi di milanesi per non essere intervenuta nelle richieste di sgombero dei campi rom e del racket delle occupazioni.  Inoltre sulla richiesta di restituzione della delega potrebbe aver pesato la vicenda delle quasi 3mila multe sbagliate che sono partite dagli uffici comunali. Il sindaco Sala,poi, non ha preso bene la sua candidatura alle elezioni regionali. Ha detto che le chiederà di restituire le deleghe alla sicurezza. Vi è infatti una incompatibilità fra la carica di assessore di una città sopra i 15mila abitanti e la carica di consigliere regionale. Una scusa ottima per rimuovere promuovendo? Forse si.  La legge regionale ha messo in difficoltà molti movimenti e partiti, perchè chiede di candidare almeno il 50% e le donne che portano voti e preferenze, in qualunque partito, sono veramente poche.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l'Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 17 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi, RPL. Ho collaborato con quotidiani e settimanali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport. Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.

Nessun commento

Rispondi