Suso di nuovo al Liverpool? Il Milan fa muro e aspetta Conti

Suso di nuovo al Liverpool? Il Milan fa muro e aspetta Conti

0

img_2116-324x304 Suso di nuovo al Liverpool? Il Milan fa muro e aspetta Conti Calcio Sport   Milano-Locatelli ha detto sì al Genoa. La pressione di Enrico Preziosi pare aver convinto il giocatore, che in mattinata avrebbe accettato la destinazione ligure.
Diversa la posizione del Milan che avrebbe completamente chiuso ogni discorso riguardante la cessione del ragazzo classe ‘98.
Una trattativa che dunque dovrebbe terminare a breve, con Manuel Locatelli al Milan anche per la seconda parte di stagione.

Suso e Antonelli

Pubblicità

Sempre in Italia la Fiorentina vorrebbe Antonelli ma, nonostante il gradimento del giocatore, dalle stanze di Casa Milan filtra la volontà di tenere il laterale sinistro in rosa. Le tre competizioni in cui il Milan è impegnato richiedono un’alternativa importante al titolare Rodriguez e l’ex Genoa garantisce affidabilità.

Oltremanica invece il Liverpool, appena ceduto Coutinho al Barcellona, rivorrebbe Suso per sostituire l’ex numero dieci brasiliano. Due stagioni con Brendan Rogers per lo spagnolo al Liverpool, con tanta panchina e poca considerazione, intervallate dal ritorno in liga con la maglia dell’Almeria. Dopo le prime panchine rossonere nella seconda parte della stagione 2015/2016 e la rinascita con il Genoa, ora per il Milan è incedibile, e nessuna offerta sarà presa in considerazione. Anche se quella clausola tra i 40 e i 50 milioni inserita in sede di rinnovo fa tremare i tifosi rossoneri.

Conti e il mercato

Per un mercato attendista che non vedrà grandi colpi in entrata, un rientro dall’infortunio regalerà a Gattuso il suo esterno destro titolare. Andrea Conti è ormai sulla via del recupero dopo l’infortunio al ginocchio patito ad Ottobre durante la sosta per la nazionale. Un recupero fondamentale, per una seconda parte di stagione da giocare a livelli più alti.

Simone Mannarino

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

Nessun commento

Rispondi