Milan: tra mercato, rifinanziamento e stadio la sosta non trascorre tranquilla

Milan: tra mercato, rifinanziamento e stadio la sosta non trascorre tranquilla

0

img_2094-324x213 Milan: tra mercato, rifinanziamento e stadio la sosta non trascorre tranquilla Calcio Sport   Milano-Nell’attesa di ritornare sul campo, il Milan è occupato in questioni societarie ed economiche: ecco riportata la situazione generale che il club rossonero affronta in questa sosta invernale.

Questione stadio

Il sindaco di Milano Sala ha dichiarato che il Milan ha l’intenzione di trovarsi un nuovo stadio e che la volontà del club parrebbe essere quella di lasciare San Siro. A questo proposito ha invitato i due club milanesi a presentare un progetto di investimento, che ad oggi ancora non è pervenuto.
Secca la risposta del club di via Aldo Rossi:
Non abbiamo mai detto di voler lasciare San Siro in quanto San Siro. La nostra intenzione è di trovare dei siti alternativi e con il sindaco ci siamo dati dai due ai tre mesi per analizzare le possibilità. Prima di allora non ci saranno offerte di alcun tipo.”
Una questione spinosa, su cui Fassone si è più volte espresso sottolineando come uno stadio di proprietà possa essere un incentivo alla crescita della squadra rossonera.

Rifinanziamento e Highbridge

Tiene banco la questione economica nelle stanze di Casa Milan con il fondo Highbridge che non sarebbe intenzionato a concedere il rifinanziamento completo del debito contratto con Elliott da parte del presidente Li. Fonti vicine al Milan parlano di un rifinanziamento pari ai due terzi del totale (somma pari a circa 400 milioni), cosa che non soddisferebbe i rossoneri. Con la scadenza fissata a ottobre 2018, urge trovare una soluzione così da non buttare quanto fatto finora.

Mercato: gli obbiettivi si allontanano

Sul fronte mercato soltanto notizie negative: l’Udinese sembra aver tolto dal mercato Jacub Jankto per la finestra invernale, rimandando a giugno ogni possibile discorso relativo a un suo trasferimento, nonostante il QS questa mattina parli di uno scambio di prestiti tra lui e Locatelli.
Il Barcellona intanto, pare abbia offerto Rafinha all’Inter. La squadra nerazzurra avrebbe temporeggiato viste le precarie condizioni fisiche del centrocampista blaugrana (due gravi infortuni al ginocchio nelle ultime due stagioni), che dal canto suo ha rimosso dai social la dicitura “Calciatore dell’Fc Barcellona” e ha rifiutato il Celta Vigo. Indicazioni chiare di come il ragazzo voglia un’esperienza nuova in una squadra di prestigio.

La ripresa verso il Cagliari

A meno di una settimana dal ritorno in campo, nella testa di Gattuso, dopo i festeggiamenti per il compleanno, ha iniziato a ruotare la partita di Cagliari. Una gara complicata visto l’ottimo momento dei rossoblù, che il Milan dovrà far sua per continuare la corsa verso il rilancio sportivo.

Simone Mannarino

Simone Mannarino
Dottore in Storia con specializzazione in storia del giornalismo alla statale di Milano e aspirante giornalista, ricerca un approccio diverso ai fatti e ai contesti in cui si sviluppano. Innamorato del calcio e dello sport in generale. Tifoso del Brasile in questi mondiali che Zoom ha raccontato fino alla vittoria finale della Francia. Immerso in nuovi progetti per la prossima stagione ora che i mondiali ci hanno salutato.

Nessun commento

Rispondi