Fullback Fiat professional per la polizia di stato

Fullback Fiat professional per la polizia di stato

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo è il Fullback di Fiat Professional, presentato il 20 dicembre in questura a Milano. E’ un nuovo veicolo specializzato per la Polizia Scientifica. Ce ne sono 15 in italia, uno per ogni centrale operativa regionale, a disposizione degli scienziati che si occupano dei rilievi e delle analisi sul campo. Entreranno in servizio il prossimo aprile, ma sono già stati consegnati e stanno effettuando gli allestimenti tecnologici di bordo. Un mezzo all’avanguardia che renderà la vita ancora più difficile ai criminali.

Ha una doppia cabina e una cellula applicata al posto del cassone di carico, che consente di sfruttare al meglio lo spazio, assicurando efficienza operativa e grande comfort di viaggio per gli agenti in cabina, gli alloggiamenti per il trasporto delle attrezzature e dei materiali necessari ai rilievi biologici chimici, fisici e dattiloscopici, il sistema Mercurio per la consultazione delle banche dati, un contenitore frigo per garantire la corretta catena del freddo per la custodia dei reperti di natura biologica, lo spazio per il gazebo (che nei sopralluoghi all’aperto potrà essere montato rapidamente per proteggere da eventi atmosferici il cuore della scena del crimine), la tecnologia LTE per trasmettere le immagini del sopralluogo in diretta alla sala operativa, la radio Selex, i dispositivi supplementari di emergenza e un potente faro orientabile.

Fullback turbodisel

Una novità anche per gli appassionati di motori. Il Fullback di Fiat Professional ha un motore turbodiesel in alluminio da 2,4 litri (150 CV e 380 Nm di coppia), 4 ruote motrici, robusto, affidabile e con una grande capacità di carico, una portata di oltre una tonnellata e la massa rimorchiabile che supera le tre tonnellate. Inoltre, è dotato di selettore elettronico 4WD che gli consente di disimpegnarsi agilmente sui terreni più impervi e affrontare sforzi molto intensi, come quelli di un percorso fuoristrada a pieno carico. L’uso delle marce ridotte e del blocco del differenziale posteriore gli assicura infatti un agile disimpegno anche nelle condizioni più impervie.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l'Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 17 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi, RPL. Ho collaborato con quotidiani e settimanali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport. Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.