Il cavalcavia Buccari e la ridicola sinistra

Il cavalcavia Buccari e la ridicola sinistra

scritta facista al buccariMilano. Ieri, sul cavalcavia Buccari, all’Ortica, qualcuno ha coperto la scritta Bella Ciao Milano con la scritta Duce a Noi.

Tutti ad alzare gli scudi se 4 giovanotti maleducati di destra entrano in un locale a Como, per leggere un comunicato, oppure se dal cavalcavia Buccari viene tolta la scritta “bella ciao” sostituita con una scritta inneggiante al ventennio. Tutti pronti a denunciare il vicino con la maglietta del duce, o l’accendino con la fiamma per non parlare poi dei cellulari con la suoneria di faccetta nera. Perché questi a detta dei ben pensanti “sinistroidi” sono i primi segni del ritorno al fascismo. Beh sapete cosa penso di tutto questo? Che “a sinistra” sono ridicoli e soprattutto in difetto. Ridicoli se pensano che basti davvero questo a far tornare fascismo e dittatura. Purtroppo sono le cattive condizioni in cui si trova un popolo a favorire le dittature, di destra e di sinistra, e non altro. In difetto perché condannano a priori il periodo storico del fascismo e della dittatura, i suoi gesti, i suoi cimeli e i suoi ricordi, indignandosi per un nonnulla. Ma fa tanto moda, tanto ” intelligenthia di sinistra”, tanto salotto, e quindi, “facciamolo”. Così, però, non si accorgono, o fanno finta di non accorgersi, del Sindaco di Milano e del suo saluto a pugno chiuso con l’amico Monguzzi. Oppure che si possa persino usare simboli legati ad una delle pagine più brutte della nostra storia recente e invocare, attraverso i media, le Brigate rosse per”imbavagliare” Matteo Salvini tanto, detto da un’esperta del PD, “in fondo quelli di destra xenofobi e populisti se lo meritano.”
Mi viene una domanda. A sinistra sono più ridicoli o più pericolosi?

Donatella Magnoni

Sposata, ho 2 figli. Appassionata da sempre di politica, letteratura, storia e Sport. Juventina dalla nascita e per sempre.
Altra mia passione è Lombardia che amo da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Nessun commento

Rispondi