Professione automobiline: a Milano un punto di ritrovo per appassionati

Professione automobiline: a Milano un punto di ritrovo per appassionati

 20171111_160352-324x182 Professione automobiline: a Milano un punto di ritrovo per appassionati Costume e Società Curiosità   Nell’infanzia di ciascun bambino sono presenti le automobiline, chi non si ricorda ad esempio le intramontabili “Mattel”. Ci sono ricordi ben precisi collegati a questi giocattoli, nel mio caso la memoria va non solo ai miei genitori ma anche al mio nonno paterno che ogni volta che ci veniva a trovare me ne portava una, le conservo ancora nei cassetti della libreria e per la verità alcune sono anche in vista.

Collezione automobiline

Pubblicità

Ci sono persone che crescendo non perdono questa passione ma la accrescono divenendo collezionisti. Esistono diversi produttori che ci hanno fatto un business, quelle che vanno di più sono in scala 1/43, 1/18, 1/24. Le più diffuse sono le prime perché occupano meno spazio e in questo modo possono essere collezionate in gran numero, a volte si parla dell’ordine delle migliaia. C’è chi infatti dedica stanze intere solo per le proprie collezioni. Hanno anche un certo valore economico, alcuni modelli arrivano a costare anche mille euro grazie alla rarità o ai sorprendenti dettagli. C’è chi nei decenni ci ha investito il costo di due o tre appartamenti!

Tiny cars. Un negozio storico molto particolare

20171111_160340-324x182 Professione automobiline: a Milano un punto di ritrovo per appassionati Costume e Società Curiosità   A Milano in Via Cenisio esiste un negozio dove gli appassionati si ritrovano non solo per acquistare ma per scambiare riviste specializzate e fare due chiacchiere tra “malati” delle macchinine. Il negozio, “Tiny Cars”, è stato di recente rilevato da un appassionato che ne ha fatto la sua attività lavorativa e sembra con un discreto successo.
Lui è Enrico Sardini, classe 1964, appassionato fin da piccolo di collezionismo e non solo di automobiline visto che ha collezionato anche lattine di birra, miniassegni, calendari Pirelli e altre cose! Più di tutto ama ricordare il modellino che gli fu regalato dopo l’operazione delle tonsille, una Oldsmobile Toronado della Politoys. Nel sito internet del negozio www.tinycars.it ricorda la storia di una passione mai tramontata e che lo ha portato nel 2013 a far il gran passo, rilevare il negozio dal suo amico e predecessore Emilio.

Entrando nel negozio automobiline a perdita d’occhio e che occupano ogni scaffale ed anfratto fino a quasi seppellire registratore di cassa e proprietario! Ce ne sono di ogni tasca e gusto, spesso rilevate da collezioni private. Se vi recate in questo incredibile posto vi potrà capitare di vedere parcheggiate fuori auto (vere) d’epoca e di un certo rilievo perché chi colleziona automobiline spesso non si accontenta solo di queste! Ciò accade soprattutto di venerdì quando si tiene la cena tra appassionati nella vicina pizzeria che diventa occasione per sfoggiare auto quali MG, Porsche, Lawil, Rolls, maggiolini e tanto ancora.

Gianluca Boari
Laureato in Scienze Geologiche, appassionato anche di storia politica e modellismo

Nessun commento

Rispondi