In dirittura d’arrivo i lavori di manutenzione sulla Milano Meda

In dirittura d’arrivo i lavori di manutenzione sulla Milano Meda

0

La Milano – Meda si rifà il look, novità in vista per la superstrada che collega il capoluogo lombardo con l’hinterland. Gli interventi più importanti sono quelli di messa in sicurezza dei ponti di Varedo, Binzago, Cesano Maderno e Bovisio. Ma anche il ripristino dell’ impianto di illuminazione e l’installazione di una “cascata luminosa” all’altezza del pericoloso curvone di Meda.  E’ stato eseguito lo sfalcio del verde con la sradicazione e la potatura degli arbusti e della vegetazione spontanea dalle scarpate laterali, che impedivano agli automobilisti di avere il campo visivo sgombero da ostacoli.

La Provincia ha stanziato 1,8 milioni di euro

Sono quasi giunti al termine i lavori di manutenzione straordinaria, a cura della Provincia di Monza e Brianza, nel tratto compreso tra Varedo e Lentate sul Seveso. “Dallo scorso marzo la Provincia si è presa ufficialmente carico della Milano – Meda stanziando 1,8 milioni di Euro per garantire la manutenzione straordinaria di una strada che era stata trascurata da anni e che necessita di interventi continui.– commenta il Presidente Roberto Invernizzi – Ora tocca a Regione Lombardia: siamo infatti in attesa di conoscere tempi e modalità di trasferimento del nostro tratto di competenza. Nello stato di difficoltà finanziarie in cui ci troviamo abbiamo bisogno di risposte per poter programmare i prossimi interventi”.

In tutto sono stati rifatti circa 20mila metri quadrati di asfalto, oltre alla sistemazione di diversi tratti delle banchine stradali che necessitavano di un intervento.  Le barriere di protezione laterali sono state sistemate, ed è stata ridipinta la segnaletica orizzontale cancellata dal tempo. Nell’ambito dell’operazione “ponti sicuri” è stato eseguito un ripristino corticale per le pile dei ponti di Cesano Maderno – Binzago e Varedo. E’stata completata la raccolta dei rifiuti ammassati in sacchi depositati a margine della carreggiata nella parte da Cesano a Lentate sul Seveso. Si trattava di una serie di interventi necessari, che gli automobilisti richiedevano a gran voce e finalmente sono stati realizzati.