Shaboo, droga etnica. 5 arresti in zona Isola

Shaboo, droga etnica. 5 arresti in zona Isola

0

immagini shaboo sequestrataLo Shaboo, la droga etnica estremamente pericolosa  e dai pesantissimi effetti collaterali è tornata a fare paura a Milano. E’ particolarmente diffusa nelle comunità filippine e cinesi e sembra quasi che periodicamente torni di moda. Per il momento sembra che anche i cittadini italiani che la usano siano in realtà filippini di seconda e terza generazione e che non sia ancora diffusa fra i giovani italiani. Spesso spacciatori e consumatori coincidono e non sembra esserci, per il momento, nessun collegamento fra lo spaccio e la criminalità organizzata.

Negli ultimi due mesi gli agenti della squadra mobile di Milano hanno effettuato 5 arresti con importanti sequestri di shaboo. Tutto è iniziato on l’arresto durante un controllo antidroga di due filippini avvenuto il 9 settembre all’altezza del numero 78 di viale Boiardo. Uno era il cliente ed è stato segnalato come assurtore di droga. L’altro lo spacciatore è stato arrestato. E proprio da questo episodio che sono partite le indagini che in breve tempo hanno portato ad altri 4 arresti.

A spasso con addosso 610 dosi di shaboo

Lo scorso 2 ottobre in via Melchiorre Gioia è stato arrestato un ragazzo cinese di appena 20 anni. Alla vista degli agenti di polizia il ragazzo ha iniziato a agitarsi ed è stato notato mentre buttava per terra un pacchetto contenente 5 grammi di shaboo. Durante la perquisizione  che è seguita gli hanno trovato addosso, in vari sacchettini ben 21 grammi di droga. POi in camera sua ne sono stati trovati altri 36 grammi. Un sequestro piuttosto ingente, perchè lo shaboo costa all’incirca 250 euro a grammo e con un grammo si fanno 10 dosi. Si può quindi valutare che il ragazzo stava girando con addosso almeno 610 dosi per un valore di circa 15mila euro.

Gli altri tre arresti, tutti cittadini cinesi regolari ma nullafacenti, sono avvenuti in via Padova alle 5.30 di mercoledì in via Brembo e in via Cenisio. Uno degli arrestati era ancora sotto l’effetto droga e da quanto dicono non si riusciva a calmarlo e allafine si è stati costretti a mettergli le manette. Sembra che gli spacciatori di Shaboo, che sono quasi sempre anche consumatori, abbiano cominciato a insediarsi nella zona del Cimitero Monumentale e nelle vie adiacenti della zona Isola.

Ilaria Maria Preti

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l’Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 17 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi, RPL. Ho collaborato con quotidiani e settimanali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport.
Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.