Lega pro: Giana Erminio, ecco la Carrarese

Lega pro: Giana Erminio, ecco la Carrarese

0

Milano – Una penale in caso di esonero e un premio promozione, non un euro di più, sono queste le condizioni poste alla Carrarese da Silvio Baldini che ha deciso di rimettersi in gioco dopo 6 anni di stop: “Ero stanco dello stress, di essere messo in discussione se la squadra perde o se sbaglio a mettere un giocatore. Basta, non ne potevo più. Preferivo allenare i miei cani da caccia. Dovevo ripartire da zero, ritrovare entusiasmo, idee e coraggio. Se non c’è adrenalina, non sei niente”. E così la proposta della Carrarese, squadra “quasi” della sua città, è stata accolta solo a queste condizioni: “Sono di Massa, ma amo Carrara, i miei figli sono nati qui, abito a 4 chilometri dallo stadio. Il posto giusto per ripartire”.

Il ritorno di Baldini alla Carrarese

Per Baldini è un ritorno, qui allenò nella stagione 1995/1996 salvando in C1 la squadra. La sua Carrarese è un po’ come lui, imprevedibile nel modulo e negli interpreti. Possesso palla e accelerazioni sono il punto di forza di una formazione che viene costruita di volta in volta, a secondo degli avversari. Se si guardano i numeri quello che salta subito all’occhio sono i 14 gol fatti, ma anche i 12 subiti. L’attacco è una certezza, sono già a quota 4 “il Cobra” Claudio Coralli, (13 gol la scorsa stagione A reggio Calabria) e Ciccio Tavano arrivato dal Prato ma che tutti ricordano con la maglia di Livorno ed Empoli. Il terminale offensivo è una delle scommesse di Baldini, Tommaso Biasci, classe ’94, lo scorso anno 24 gol in D con la maglia della Massese. Biasci si alterna con Accursio Bentivegna, arrivato dal Palermo classe ’96 e che, a dispetto dell’età, vanta 7 presenza in serie A con i rosanero, 26 in B e 1 gol con la maglia del Como e dell’Ascoli.

Ecco la formazione avversaria

Tra i pali da una giornata a questa parte è tornato Ettore Lagomarsini dopo che la stagione era iniziata con il nuovo acquisto Moschin. Nel 4-2-3-1 normalmente disegnato da Baldini la difesa è targata Atalanta: nel settore nerazzurro, infatti, sono cresciuti Cason, Tentoni e Possenti. La scorsa settimana la Carrarese era a riposo e ha disputato un amichevole con la Sampdoria che ha lasciato soddisfatti tutti.

I buoni risultati e il ritorno di Baldini hanno riacceso l’entusiasmo a Carrara, piazza piuttosto tormentata negli ultimi anni, si dice che a Gorgonzola saranno più di 100 i tifosi gialloblu presenti, motivo in più per riempire il comunale.

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi