Milan, meno quattro al derby: Montella sceglie i suoi 11

Milan, meno quattro al derby: Montella sceglie i suoi 11

0

milan, montella, europa league

Milano – Sullo sfondo del Derby di domenica Montella interviene ai margini dell’evento tenutosi al casinò di Campione “La Notte delle Stelle” ai microfoni di Sky Sport dicendosi fiducioso e determinato per il match contro l’Inter.

Ossessione Champions

Domenica bisogna vincere ad ogni costo, anche grazie ad un autogoal.”

Ribadisce le parole che lo stesso Ronaldinho ha riportato alla Gazzetta dello Sport nella giornata di ieri: l’imperativo è e deve essere vincere contro l’Inter, i sette punti di vantaggio non spaventano ma sono tanti ed è giunto il momento di arrivare ad una svolta.

Gli obiettivi della squadra

La Champions deve essere non solo un obbiettivo ma un’ossessione. Dobbiamo tutti concentrarci sul derby di domenica giorno e notte e puntare alla qualificazione alla prossima Champions League. Le parole di Berlusconi non mi toccano, io accetto i consigli che giudico utili. I suoi non mi piacevano.”
Sui giocatori a disposizione:
Dopodomani (giovedì) torneranno tutti i nazionali e potrò decidere con più serenità. Kalinic sta meglio ma va valutato mentre Musacchio sembra recuperato del tutto. Suso e Bonaventura? Ancora non so, ma dobbiamo migliorare negli ultimi venti metri.

Intanto André Silva e Cutrone..

Chissà che la soluzione al problema degli ultimi venti metri non sia proprio quell’attaccante Portoghese che con nove goal in dieci partite ha portato la sua nazionale al mondiale.
Riccado Trevisani (Sky Sport) lo ha catalogato come impressionante: “E’ sempre al posto giusto, quanti goal farebbe se giocasse di più in Serie A?”
Se Andrè Silva è sotto i riflettori dunque dopo aver segnato il 2-0 con cui il Portogallo ha mandato la Svizzera di Rodriguez agli spareggi, Patrick Cutrone sta incantando con l’Under 21 di Di Biagio: 4-0 al Marocco e quarto goal in quattro partite per il giovane rossonero che si trova in uno stato di forma straripante.
Gli altri nazionali intanto torneranno giovedì a Milanello dopo aver conquistato la qualificazione ai mondiali (Biglia e Zapata) o averci provato fino all’ultimo (Gomez). Gli azzurrini tornano galvanizzati per la vittoria contro il Marocco, Zanellato non entra nel match dell’Under 20 perso contro il Portogallo e Gabbia ottiene la testa del girone degli europei di categoria grazie alla vittoria contro la Svezia.

Capitolo infortuni..

Intervenuto ai microfoni di Milan TV il dottor Mazzoni ci riporta le condizioni dei tre infortunati rossoneri in vista del Debry:
“Ci dispiace molto per Antonelli ma il problema al polpaccio persiste e il Derby non sarà la sua partita. Musacchio invece sta molto meglio: sembra aver smaltito bene l’affaticamento. Per Kalinic il discorso è diverso: ha un infortunio che va monitorato giorno per giorno e solo alla fine si valuterà la possibilità di farlo giocare.”
Dunque cauto ottimismo per quanto riguarda il Croato anche se, vedendo lo stato di forma delle alternative (Andrè SIlva su tutti) il bisogno di recuperare velocemente l’attaccante ex Fiorentina potrebbe non essere tra i primi impegni dell’agenda rossonera.
Il Derby sarà dunque la partita dell'”Ossesione Champions” come l’ha definita Montella, una partita in cui la dirigenza rossonera si aspetta una svolta e dove Andrè Silva potrebbe prendersi la ribalta del palcoscenico di San Siro dopo averlo fatto a Lisbona.
Simone Mannarino 
Gianluca Drammis

Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!