A Milano un campo nomadi “liquido”

A Milano un campo nomadi “liquido”

0

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quasi non ci si crede, ma da qualche mese, sotto al cavalcavia Bacula c’è un vero e proprio campo nomadi.
Avevamo  già parlato di questo problema nell’articolo di Zoom Milano “Accampamento Nomadi nei pressi di una scuola?
A quanto pare l’accampamento si è spostato, anche se di poco. Qualche centinaio di metri più in là, ma dato che sotto il cavalcavia che percorre tutta Via Monte Ceneri e Viale Renato Serra, il parcheggio è regolamentato in modo che la sosta è unicamente permessa per non più di 60 minuti e il carico scarico merci si può fare dalle 9 alle 19, non sempre sono parcheggiati nello stesso posto.

Perché Campo nomadi liquido?

Liquido, perché i mezzi, alcuni camper abitati giorno e notte da persone appartenenti ad una comunità nomade, a volte si spostano, per poi tornare a parcheggiare se non nello stesso punto, comunque nelle vicinanze, in modo da non stanziare più di un certo tempo nello stesso parcheggio, probabilmente questo è un espediente escogitato al fine di evitare qualche multa o diffida dal bivaccare in aree pubbliche destinate alla sosta. I mezzi però sono sempre gli stessi, e l’unico momento in cui non sono presenti è quando viene effettuato il lavaggio strade, una volta alla settimana.

Zona a parcheggio limitato ai soli residenti

Suona quasi come una presa in giro il fatto che nelle vie limitrofe o che incrociano Viale Monte Ceneri, come ad esempio Via Grigna, o via Giuseppe Arimondi, a breve entrerà in vigore la sosta per soli residenti, che potranno parcheggiare solo se in possesso di un contrassegno fornito dal comune e legato ad un veicolo di loro proprietà.  Viene da chiedersi cosa succederebbe se un normale cittadino bivaccasse in mezzo ad un parcheggio pubblico, mangiando, per strada, lasciando dove capita i propri rifiuti, e questo, nel migliore dei casi.

Joni Preti
Appassionato di tutto quello che riguarda Milano, il suo passato, il suo presente e il suo futuro, amo tanto gli antichissimi siti e reperti archeologici, quanto i grattacieli e le nuove infrastrutture. Scrivo articoli e realizzo video sul mio canale youtube, anche in dialetto Milanese. https://www.facebook.com/jonivideomaker/

Nessun commento

Rispondi