Linea mon amour mostra dedicata a Osvaldo Cavandoli

Linea mon amour mostra dedicata a Osvaldo Cavandoli

A Milano presso la Mediateca Santa Teresa, in Via della Moscova al N. 28, da Venerdì 6 ottobre fino a Mercoledì 11 ottobre si terrà la mostra Linea mon amour, una mostra artistica ispirata al famoso personaggio “la linea” disegnato da Osvaldo Cavandoli.

Per ricordare questa importantissima figura del mondo dell’animazione si è tenuto un dibattito, durante il quale è stato proiettato il documentario “un artigiano dell’umorismo”, per raccontare Cavandoli, come persona e come artista nel campo dell’animazione.

L’inaugurazione

Al dibattito intitolato Osvaldo e i suoi colleghi hanno partecipato Dario Baruzzi, Bruno Bozzetto, Maurizio Nichetti, Lucio Tomaz e Fuako Yusaki.

Personaggi di spicco del mondo cinematografico e pubblicitario dei tempi in cui andava ancora in onda Carosello,  Bruno Bozzetto e Maurizio Nichetti non hanno bisogno di presentazioni, Bozzetto ha realizzato film d’animazione come il signor Rossi, Vip il mio fratello superuomo, Allegro ma non troppo, mentre, Nichetti è famoso per aver diretto e recitato in film come Ratataplan, Ho fatto splash, Volere volare, ladri di saponette e molti altri ancora. Da ricordare, il suo ruolo come Bertoldino nel film “Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno”, di Mario Monicelli.

Una Giapponese milanese

Meno nota forse, Fuako Yusaki, animatrice giapponese i cui personaggi però sono molto probabilmente scolpiti nella vostra mente. Infatti, fin dalla fine degli anni 60 ovvero da quando si è trasferita dal Giappone a Milano fino ad oggi, realizza corti sigle e lungometraggi con la tecnica dello stop-motion animando pupazzi e sculture di plastilina. Sue sono alcune sigle di Peo Marameo, serie per bambini della Televisione Svizzera, e la sigla dell’Albero azzurro del 2001, programma per bambini trasmesso dalla RAI.
Lucio Tomaz invece è stato regista di diversi spot di Carosello, mentre Dario Baruzzi oltre ad essere un amico di famiglia di Osvaldo Cavandoli, opera nel campo audiovisivo.

Il dibattito

Un dato molto interessante emerso durante il dibattito, è come agli inizi degli anni 60 ci fosse un rapporto più di amicizia e di collaborazione tra le varie case di produzione, mentre oggi, vige una spietata concorrenza che non lascia nessuno spazio alle interazioni interpersonali. D’altro canto, con le nuove tecnologie, ciò che ai tempi delle macchine da presa e della pellicola si faceva in giorni di lavoro, oggi lo si fa semplicemente con un click sul mouse o sulla tavoletta grafica.

La mostra

La mostra intitolata alla Linea, disegnata Osvaldo Cavandoli, si sviluppa in due ampie stanze, ove sono presenti alcuni dipinti con come soggetto il personaggio, e alcuni disegni. Vi sono inoltre due stazioni multimediali dove è possibile visionare diversi episodi del cartone animato.

Joni Preti
Appassionato di tutto quello che riguarda Milano, il suo passato, il suo presente e il suo futuro, amo tanto gli antichissimi siti e reperti archeologici, quanto i grattacieli e le nuove infrastrutture. Scrivo articoli e realizzo video sul mio canale youtube, anche in dialetto Milanese. https://www.facebook.com/jonivideomaker/

Nessun commento

Rispondi