Cars 3. L’ultima sfida è quella col tempo

Cars 3. L’ultima sfida è quella col tempo

0

Il terzo episodio della parabola di Lighting McQueen offre una narrazione pienamente inserita in un contesto new generation. Il rosso eroe col numero 95 deve prepararsi per la più difficile e importante di tutte le sfide, che solo in apparenza veste i colori di Jackson Storm, giovanissimo pilota rivelazione della Piston Cup, fenomenale e geneticamente duepuntozero. La sfida suprema che Saetta McQueen si trova ad affrontare, tuttavia,  è quella col tempo e il suo inesorabile correre veloce. Il giovane e talentuoso campione di ieri affronta il declinare della propria carriera con una dignità che proviene dall’accettazione dei limiti che l’età matura impone e dalla fiducia nella memoria dell’amico e mentore Hudson Hornet.

Il Favoloso numero 51 aveva superato il tramonto della propria carriera agonistica proprio grazie a Saetta,  allievo dal talento grezzo ma indiscutibile che il vecchio fuoriclasse riuscì a costruire e formare al culto della vittoria secondo le regole, etiche e sintetiche, della vecchia scuola. Oggi Saetta si ritrova, del tutto casualmente, a ripercorrere le stesse orme e a fare da guida a Cruz, giovane timida ma dalle grandi potenzialità. Attraverso la cooperazione tra tutti gli appartenenti alla grande famiglia di Radiator Springs, ognuno riesce a trovare un se stesso rinnovato e migliorato. Così il sipario cala sulla straordinaria carriera di Saetta e si alza su quella  di Cruz, mentre una nuova vita ricca di promesse , attende il leggendario endorser di Rusteze.