Volley, prima buona prestazione per la Revivre Milano contro Piacenza

Volley, prima buona prestazione per la Revivre Milano contro Piacenza

0

revivre milano, pallavolo

Milano – Il primo test match stagionale della Revivre Milano lascia ottime indicazioni a coach Andrea Giani a poco più di una settimana dal suo arrivo a Milano dopo l’avventura europea. Contro la Wixo LPR Piacenza il team milanese sfodera una buonissima prestazione nel primo 6vs6 della stagione, conducendo i primi due set giocati con regole tecniche stabiliti dai due tecnici (tre battute per ogni rotazione e rigiocata dopo la fase break) conclusi 6-10 e 8-10, e andando a vincere la mini partitella in tre parziali per 2-1 (23-25, 21-25, 22-25).

Wixo LPR Piacenza – Revivre Milano 0-2 (6-10, 8-10)/1-2 (23-25, 25-21, 22-25).
Wixo LPR Piacenza: Manià (L), Parodi 1, Alletti 9, Giuliani L., Marshall 10, Baranowicz 3, Kody 13, Yosifov 8, Hershko 11, Fei 6, Cottarelli. All. Giuliani.
Attacco: 43%. Ricezione: 45% (34% perfette), Muri: 11, Ace: 7.
Revivre Milano: Nimir 14, Piccinelli (L), Klinkenberg 5, Daldello, Sberoli 2, Tondo 13, Schott 6, Plak 7, Galassi 11, Fanuli (L), Preti 5, Cebulj 12. All. Giani.
Attacco: 48%. Ricezione: 41% (39% perfette), Muri 10. Ace 8.

Revivre Milano, partenza col piede giusto

Nella prima parte dell’allenamento congiunto coach Giani schiera Sbertoli-Nimir, Cebulj-Schott, Galassi-Plak (centrale, fratello di Celeste Plak, arrivato per colmare le assenze di posto 3 di Averill e Piano) e Fanuli libero. Dopo i primi due set “speciali”, lo staff tecnico meneghino da spazio a tutta la rosa, con il finale di primo set della “partitella” ed i successivi due giocati con Daldello-Tondo, Klinkenberg-Preti, Galassi-Plak e Piccinelli libero. La Revivre sta iniziando a capire i meccanismi del sistema di gioco desiderato dal Andrea Giani: il risultato finale è sicuramente positivo, ma il lavoro davanti al proprio cammino è ancora molto da fare per Sbertoli e comagni.

Impressioni in casa Revivre al termine del match

Le impressioni di Andrea Giani e Kevin Klinkenberg dopo l’allenamento congiunto con Piacenza.

Andrea Giani (Allenatore Revivre Milano): “Test molto interessante, un allenamento sviluppato con due set non tradizionali e successivamente tre parziali giocati normalmente. Abbiamo lavorato bene sul sistema muro difesa e sul cambio palla. Il risultato finale ci interessa poco: il nostro obiettivo è lavorare sulla nostra squadra, valutare la condizione tecnica-finisca per portare tutti allo stesso livello. Nel corso del match hanno giocato tutti e dopo una settimana di lavoro con me e le cinque in precedenza di preparazione, il nostro sistema inizia ad integrarsi: siamo partiti bene ma il lavoro è ancora molto da fare. Abbiamo una buona base di partenza, ma da qui all’inizio ufficiale della della stagione i miglioramenti sono ancoro molti da fare, a partire dalla gestione dell’errore, trovando poi la nosra identità. Dobbiamo diventare squadra, avere pazienza e credere in quello che stiamo facendo. Dovremo lavorare ogni giorno per mettere in campo quel sistema di gioco che voglio trasmettere e che ci porterà fino a fine stagione”.

Kevin Klinkenberg (Revivre Milano): “Sono molto contento di giocare con la maglia di Milano. Qui a Piacenza oggi abbiamo fatto un buonissimo allenamento e sono molto soddisfatto del gruppo. Il coach parla molto con noi, ci da molte informazioni durante la gara e ci spinge a dare sempre il massimo. Ci alleniamo da pochissimi giorni tutti insieme ed i miglioramenti sono ancora molti da fare”.

Gianluca Drammis
Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!