Pace e diritti. Apre Casa Emergency

Pace e diritti. Apre Casa Emergency

Casa Emergency è la nuova sede dell’associazione umanitaria. La neonata residenza sarà operativa da venerdì 15 settembre in via Santa Croce 19, nell’edificio di una scuola degli anni Quaranta in disuso, riqualificato e assegnato dal Comune di Milano attraverso un bando pubblico. Casa Emergency è uno spazio di cultura e di diritti aperto a tutti i cittadini. Sono infatti previsti incontri pubblici, dibattiti, mostre e molti progetti di informazione. Un’anticipazione e la presentazione delle attività è data dall’inaugurazione ricca di eventi del prossimo weekend: tre giorni intensi, dalle ore 18 di venerdì 15 settembre fino a domenica 17, per aprire ufficialmente le porte a tutti i cittadini.

Come ha spiegato Rossella Miccio, che da pochi mesi ha sostituito alla presidenza Cecilia Strada, Casa Emergency sarà un punto centrale di informazione e coinvolgimento sui temi dei diritti umani e il diritto alla salute, proprio nella città, Milano, in cui 23 anni fa è nata l’associazione umanitaria, fondata da Gino Strada e della moglie Teresa. «Emergency lavora a Milano dal 2015 con un ambulatorio mobile che offre assistenza medica e servizi di orientamento sanitario qui in città e che ha garantito cure a oltre 4500 persone. Per rispondere ai bisogni delle fasce più vulnerabili della popolazione, nei prossimi mesi attiveremo uno Sportello socio-sanitario negli spazi di Casa Emergency, aperto a chiunque ne abbia bisogno» ha specificato Rossella Miccio. Gino Strada, considerata la situazione sanitaria ed economica, ha ventilato l’ipotesi futura di creare a Milano un polo di cure cliniche gratuite e di qualità destinato a chi non può permettersele.

Inaugurazione

Gino Strada e Rossella Miccio, dopo il benvenuto di venerdì, saranno presenti anche nei giorni successivi. Le tre giornate saranno scandite da attività per famiglie e bambini di ogni età, con laboratori creativi, uno spettacolo di magia e iniziative su misura; da interventi che vedono la partecipazione, tra gli altri, di Claudio Agostoni, Jam e Sara Milanese di Radio Popolare, Franz Rossi, scrittore e blogger, Sofia Viscardi, creator, Alessandra Faiella, attrice, comica e scrittrice. Le serate saranno all’insegna della musica con Ginevra Di Marco, i Dardust, Giorgieness e I Distratti. Il programma completo è consultabile sul sito e i sui social dell’evento.

Questo per iniziare, ma il calendario è fitto anche per i mesi a seguire: ad ottobre ci sarà una serie di conferenze sul tema migrazioni; il mese successivo la mostra fotografica di Giles Duley, il fotoreporter londinese rimasto mutilato in Afghanistan a causa dello scoppio di una mina; un evento progettato per le scuole che coinvolgerà più di ventimila studenti italiani.

Nessun commento

Rispondi