Luca De Marchis al vertice dei carabinieri

Luca De Marchis al vertice dei carabinieri

0

colonnello Luca de MarchisIl Colonnello Luca de Marchis, 47 anni,  è il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Milano e Monza Brianza. Ieri ha preso il comando, subentrando al Colonello la Gala trasferito al comando di Roma, e oggi ha avuto un incontro di presentazione con la sala stampa dei carabinieri di Milano. Nato Sesto San Giovanni, de Marchis è però cresciuto a Roma dove ha compiuto la scuola ufficiali e ha comandato, fino all’altro ieri, il reparto Carabinieri presidenza della Repubblica, occupandosi della sicurezza e della protezione del capo dello Stato. E’ laureato in giurisprudenza ha un curriculum  e delle specializzazioni di tutto rispetto,

Ritorno a Milano

De Marchis è stato comandante del gruppo carabinieri di Milano dal 2012 al 2014. Durante la conferenza stampa ha detto di aver trovato Milano cambiata dall’ultima volta, soprattutto per la minaccia terroristica e per la forte sfida che rappresenta la gestione della sicurezza e degli extracomunitari. Ha parlato anche dell’importante cooperazione esistente fra le forze dell’ordine sia a Milano sia a livello centrale. Proprio mentre ne parlava era in atto una operazione di emergenza in cui la collaborazione fra carabinieri, polizia locale e vigili del fuoco ha portato ad evitare un suicidio e ad arrestare l’uomo che aveva appena ferito al compagna a coltellate.

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l'Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 16 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi. Ho collaborato con quotidiani e settimali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport. Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.

Nessun commento

Rispondi