Accoltella l’ex e tenta il suicidio. Lo blocca Marco Ciacci

Accoltella l’ex e tenta il suicidio. Lo blocca Marco Ciacci

0

Intorno alle 9.30 di questa mattina, in viale Ungheria 15, un uomo è arrivato sotto casa della ex compagna e l’ha accoltellata. La portinaia dello stabile ha visto la donna a terra e ha avvisato i vigili di quartiere per segnalare che una giovane donna stava male. I vigili accorsi si sono subito accorti che la giovane era stata accoltellata e hanno avvisato il nue 112. La vittima, una 30enne di nazionalità rumena, è stata ferita con due fendenti all’addome. Le ferite sono molto profonde e le condizioni della donna sono giudicate delicatissime, Attualmente è ricoverata al Policlinico dov’è stata sottoposta a intervento chirurgico.

Non è però in pericolo di vita. Immediatamente agenti di polizia locale e carabinieri hanno fatto partire la caccia all’uomo.
Intanto, in viale Ungheria, per effettuare i rilievi sul luogo del ferimento, sono intervenuti i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Provinciale di Milano.

Si barrica in casa minacciando il suicidio

Nel frattempo, l’uomo, un 50enne di nazionalità italiana, è scappato raggiungendo la propria abitazione. Gli agenti della polizia locale e i carabinieri hanno trovato l’aggressore in un appartamento al terzo piano della palazzina di via Mecenate, angolo via Trani. L’uomo si era barricato in casa minacciando di buttarsi nel vuoto per sfuggire all’ arresto. “Piuttosto di farmi arrestare, mi butto” diceva.

La trattativa

E’ partita una lunga trattativa, circa 2 ore, fra il negoziatore dei Carabinieri del Provinciale di Milano e l’uomo che si trovava a cavalcioni del parapetto del balcone verso strada. Sul posto è intervenuto anche il neocomandante del Comando della Polizia locale di Milano Marco Ciacci che ha partecipato in prima persona all’operazione di salvataggio.
Anche i vigili del fuoco hanno fatto la loro parte e con una scala hanno aiutato le forze dell’ordine a raggiungere il balcone. Intorno alle 13 dopo una mediazione non facile Ciacci e un agente della polizia locale sono riusciti a bloccare il 50enne strattonandolo per un braccio ed una gamba e riportandolo all’interno del balcone un attimo prima che tentasse di lasciarsi cadere di sotto. Quindi è stato ammanettato e arrestato.

Roberta Marcello
Ho 46 anni e due figli di circa vent'anni, mi sono trasferita dalla Sardegna a Milano negli anni ‘90. Ho svolto diverse attività lavorative che mi hanno portato ad avere un’ottima capacità comunicativa e un’ottima interazione con le persone che mi hanno conosciuto e lavorato con me. La mia formazione è prettamente umanistica e dopo anni di pausa, dovuta agli impegni famigliari, ho ripreso gli studi conseguendo i master in: Criminologia con indirizzo Anti-pedofilia , Stalking e atti persecutori,Diritto dell'Immigrazione e Mediazione Culturale. Attualmente, sto muovendo i primi passi nel mondo del giornalismo on line occupandomi della stesura di articoli per alcune testate dell’hinterland milanese.

Nessun commento

Rispondi