Milan, che disastro contro la Lazio. Ecco le pagelle dei rossoneri

Milan, che disastro contro la Lazio. Ecco le pagelle dei rossoneri

0

milan, montella, europa league

Milano – Lazio – Milan 4-1 (38’ Rig, 42’, 48’ Immobile (L), 50’ Luis Alberto (L), 56’ Montolivo (M) )

Una partita come non ci si aspettava da parte del Milan.
La Lazio fa buona guardia nel suo stadio riuscendo a controllare una partita sulla carta complicata. Il Milan non va oltre il pressing dei primi quindici minuti, ci prova con un giro palla senza sbocchi e prende quattro goal da una squadra concreta.
Immobile segna su rigore al trentottesimo grazie ad un ingenuo fallo di Kessiè su Luis Alberto, si ripete al quarantaduesimo con una girata incredibile su assist di Lulic mandando il Milan nello spogliatoio sul 2-0.
Al quarantottesimo Parolo consegna una palla al numero diciassette biancoceleste che segna in mezzo ad una spenta difesa rossonera.
Sul 3-0 il Milan si riversa nella metà campo della Lazio senza riuscire ad incidere, e in contropiede Luis Alberto chiude i conti su assist del solito Ciro Immobile.
Il goal di Montolivo non è altro che una piccola soddisfazione dell’ormai ex capitano rossonero in un secondo tempo dove il Milan non tenta la carica per una rimonta improbabile.

Le Pagelle

Donnarumma: 5,5
Incolpevole sui goal, intuisce il rigore di Immobile e viene salvato dai rimpalli e da Bonucci sul cross iniziale di Luis Alberto.

Calabria: 5
Non riesce a contenere Luis Alberto costringendo Kessiè all’intervento da rigore, spinge senza precisione.

Bonucci: 4,5
Dal capitano del Milan ci sia aspetta molto di più. Si perde Immobile sul 2-0 e salva lanciando via il pallone sul cross di Luis Alberto nel primo tempo.

Musacchio: 4
Si perde Immobile sull’imbucata di Parolo che porta al 3-0, sufficiente fino a quel momento, l’errore è grossolano.

Rodriguez: 4
Spinge nei primi quindici minuti ma come tutto il Milan si perde strada facendo. Non attacca coi tempi giusti Lulic nell’azione del 2-0 della Lazio e si perde Parolo insieme a Musacchio sul goal del 3-0.

Kessiè: 4,5
Parte bene con un tiro di sinistro che Strakosha para senza problemi. Regge bene fisicamente ma il fallo da rigore è un’ingenuità che il Milan paga cara.

Biglia: 4
I fischi sono superflui per il suo gioco, ordinato e preciso nei palloni giocati come suo solito ma inconsistente. La condizione è ancora molto lontana.

Montolivo: 6
Dopo un primo tempo da dimenticare segna il goal della possibile rimonta rossonera.
Dopo aver perso la fascia sembra un nuovo giocatore: da tutto se stesso alla causa rossonera.

Suso: 5
Non trova la posizione per tutta la durata del match facendo infuriare Montella.
Quando non accende la luce là davanti le idee latitano.
(Dal 28’ st. Bonaventura 5: non ci si poteva aspettare di più al rientro in una partita già decisa, ammonizione da evitare).

Cutrone: 5,5
In una giornata storta per tutto il Milan non può essere lui ad accendere la luce. Lotta con De Vrij come un matto senza ottenere palloni giocabili.
(Dal 10’ st. Chalanoglu 5: Entra ma non cambia la partita, calcia la punizione da cui arriva il goal di Montolivo).

Borini: 5
E’ un giocatore di fatica da cui non ci si può aspettare che inventi qualcosa in giornate del genere. Va a sbattere con la testa bassa contro la difesa Laziale più volte senza demordere mai.
(Dal 10’ st Kalinic 4,5: entra con Chalanoglu senza graffiare la partita; la condizione è molto lontana ma non era questa la gara dove testarla). Di Simone Mannarino

Giornalista pubblicista dal 2015: innamorato dello sport ed in particolare del calcio. Ho lavorato per diverse testate televisive giornalistiche (Telenova, Telereporter e Sportitalia), sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Leggetemi, non ve ne pentirete!

Nessun commento

Rispondi