Milano Mountain film festival. Il programma

Milano Mountain film festival. Il programma

0

Da mercoledì 27 a sabato 30 settembre 2017, alle 20, 45 di ogni sera, al Cine Teatro Arca di Corso XXII Marzo, 23/15, angolo Via Bonvesin De La Riva, si terrà il Milano Mountain film festival. Si tratta importante rassegna cinematografica dedicata che parla della montagna. Per quanto Milano sia una città di pianura, l’amore per la montagna è una caratteristica comune a molti cittadini. Al milanese non si può togliere la Settimana Bianca, che è quasi una invenzione meneghina. A Milano i circoli Cai e le altre associazioni di “montanari” sono numerosissime. L’organizzazione del festival è dell’ Associazione Montagna Italia, in collaborazione con l’Associazione Edelweiss e il contributo del Municipio 4 di Milano, con il Patrocinio del Comune di Milano, quello di Regione Lombardia e di tanti altri e con l’affiancamento di diversi Partner milanesi. Le tematiche affrontate dai film proiettati sono diverse, tutte legate alla montagna. Il festival promuove un bando per un concorso internazionale cinematografico che ha come fine la promozione dell’ambiente montano attraverso la proiezione di opere suggestive. I film programmati esploreranno temi legati alla conoscenza dell’ alpinismo, dell’escursionismo, dei ghiacciai, dei viaggi, della fauna, della flora e dei popoli.

10 film su 110

Tra i 110 film iscritti al concorso e provenienti da 16 diverse nazioni del mondo ne sono stati scelti 10 da proiettare nelle serate del Festival. Si parlerà di un’escursione in bicicletta in Islanda, di una performance aerea, di una scalata nel sud della Sardegna, della scoperta dei paesaggi selvaggi nella penisola Balcanica, della disabilità e della fatica scalate, della scoperta della più lunga cascata di ghiaccio sotterranea, di una spedizione in Perù sull’ Jirishanca. Poi ancora dell’incontro di tre giovani con il Club Alpino di Ginevra, della storia di Ettore Castiglioni  e di una spedizione a Jakutsk, nel nord-est della Siberia.  All’inizio di ogni serata saranno anche proiettate  venti fotografie selezionate tra tutte quelle iscritte al concorso fotografico “Spirit of the mountain” 2017, un Circuito promosso da Associazione Montagna Italia di cui il MiMoFF fa parte.

Una visione etico ambientale dell’alpinismo

Il festival si aprirà con la proiezione dei primi 4 film in concorso e della pellicola fuori concorso del 1970 “Jirishanca, il Cervino delle Ande che ha per protagonista Riccardo Cassin, famoso alpinista. Si tratta del documentario di una spedizione di Lecco e della ascensione di una parete vergine. Nella serata finale saranno celebrate le premiazioni dei due concorsi e quindi sarà proiettato il film del 1991 “Free K2” di Alessandro Ojetti e Carlo Alberto Pinelli. E’ la storia della spedizione dell’associazione Mountain Wilderness che ripulì il K2 dalle tonnellate di rifiuti abbandonati nelle salite degli anni precedenti.

Dal Municipio 4

Dell’iniziativa del festival è orgoglioso Paolo Guido Bassi, Presidente del Municipio 4, che comunicando l’iniziativa ha detto che “La nostra città sorge al centro della pianura, ma è un passo da Alpi e Appennini. L’amore e la passione che tanti milanesi hanno verso questi mondi, testimonia il forte amore nei confronti della montagna. Una passione confermata dal sempre crescente interesse che manifestazioni come il Milano Film Festival riscontrano. L’edizione dell’anno passato è stata spesso da tutto esaurito e anche quest’anno contiamo di replicare il successo. A inizio mandato ho lavorato con gli organizzatori per fare in modo che la manifestazione potesse trovare davvero ‘casa’ sul nostro territorio, sono felice che queste ‘radici’ siano sempre più radicate”.

Ilaria Maria Preti
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente, sul giornalino della parrocchia, l'Urlo. Tra il 1977 e il 1982 circa ho lavorato in una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Da 16 anni sono uno degli speaker radiofonici della più bella delle radio milanesi. Ho collaborato con quotidiani e settimali, occupandomi di tutto, dalla cronaca allo sport. Come Web Content Specialist seguo blog e testate giornalistiche online. Ora mi occupo della redazione di Zoom Milano.