Sindrome bipolare. Mamma esasperata chiama la polizia

Sindrome bipolare. Mamma esasperata chiama la polizia

0

genoitri soli di fronte alla sindrome bipolareL’ altra sera  gli agenti della Polizia di Stato della volante Monforte Bis sono intervenuti in via Amadeo 29, zona Lambrate, chiamati da una mamma 53enne esasperata. La donna ha denunciato il figlio 28enne per maltrattamenti in Famiglia perché l’aveva picchiata e spintonata, facendola cadere dalle scale, a seguito di una lite per futili motivi. I genitori hanno riferito agli agenti che il loro figlio da qualche mese aveva iniziato a essere violento nei loro confronti. Al momento dell’identificazione si è scoperto che il giovane è affetto da disturbo bipolare ed è seguito dal CPS locale. Durante il corso degli accertamenti gli agenti della volante hanno scoperto anche che lo scorso 21 agosto l’uomo si era reso colpevole di un’aggressione al Parco del Fumetto nei confronti di un ragazzo che era stato picchiato e ferito con un coltello.

I vicini di casa

Dalle testimonianze dei vicini di casa si è venuto a sapere che da qualche mese dall’abitazione provenivano delle urla aggressive  e il 28enne aveva assunto, nei loro confronti, degli atteggiamenti di aggressività verbale ,in un occasione il giovane aveva spaccato tutti i citofoni della palazzina con una mazza.

Il disturbo bipolare

Il Disturbo Bipolare, o sindrome maniaco depressiva è caratterizzato da gravi alterazioni dell’umore, con alternarsi di episodi maniacali e depressivi. Questo disturbo colpisce circa il 10% della popolazione, nelle forme gravi intorno al 3% della popolazione, insorge in età giovanile e può essere incompatibile con la vita. Si tratta di una forma di depressione che insorge quasi sempre intorno ai 20 anni (ma può insorgere anche intorno ai 15) e può presentarsi, con meno probabilità fino ai 40 anni. Dopo i 40 anni è raro che possa esordire. Si tratta di un disturbo molto eterogeneo che si può manifestare con sintomi e intensità molto diverse da persona a persona. L’esordio può avere inizio con un grave episodio maniacale che può comportare il ricovero oppure essere più lieve e alternare fasi di sintomi ipomaniacali a lievi sintomi depressivi. Il Disturbo Bipolare ha un decorso cronico. In tutti i casi può comportare gravi danni, poiché chi ne soffre con il suo comportamento spesso va a compromettere la propria vita familiare e sociale.

Ho 46 anni e due figli di circa vent'anni, mi sono trasferita dalla Sardegna a Milano negli anni ‘90. Ho svolto diverse attività lavorative che mi hanno portato ad avere un’ottima capacità comunicativa e un’ottima interazione con le persone che mi hanno conosciuto e lavorato con me. La mia formazione è prettamente umanistica e dopo anni di pausa, dovuta agli impegni famigliari, ho ripreso gli studi conseguendo i master in: Criminologia con indirizzo Anti-pedofilia , Stalking e atti persecutori,Diritto dell'Immigrazione e Mediazione Culturale. Attualmente, sto muovendo i primi passi nel mondo del giornalismo on line occupandomi della stesura di articoli per alcune testate dell’hinterland milanese.

Nessun commento

Rispondi