C’è un Fantasma in Piazzale Aquileia. Chi lo ha visto?

C’è un Fantasma in Piazzale Aquileia. Chi lo ha visto?

Nei pressi di Piazzale Aquileia capita di imbattersi in un fantasma, quello di Carlo Sala che si aggira nei dintorni del suo luogo di sepoltura, vicino al  Foppone di Porta Vercellina, oggi appunto Piazza Aquileia. Carlo Sala era stato giustiziato il 25 novembre 1775 come ladro sacrilego per aver spogliato trentotto chiese nelle campagne del Milanese. Poiché in punto di morte non aveva voluto dar segni di pentimento, venne sepolto in luogo sconsacrato. La ferma resistenza opposta dal condannato alla conversione e all’ assunzione dei Sacramenti fece grande scalpore: tranne alcuni miscredenti, tutti pensarono che la sua anima sarebbe stata certamente dannata.

Del Foppone non è rimasto più nulla se non la Cappellina dei Morti, del 1640 circa, che è ancora oggi ben visibile sull’angolo fra il piazzale ed il viale San Michele del Carso. Essa presenta  la tipica impostazione secentesca del culto dei morti: la cappella è infatti decorata da tre teschi (di cui uno andato perso) e provvista, oltre la grata che la chiude, di un piccolo ossario a terra contenente alcuni teschi appartenuti ai defunti della peste. Sulla facciata campeggia il memento mori che da quelle medesime ossa viene rivolto ai passanti a ricordare il destino che tutti ci accomuna.

Valeria Celsi, è una guida turistica di Milano, appassionata di stranezze e leggende del capoluogo meneghino. Della città il suo luogo preferito è il Cimitero Monumentale, che studia e frequenta ormai da diversi anni. Ideatrice dei Ghost tour di Milano e di numerose visite noir per la città, è l’autrice del libro “La guida noir di Milano” e gestisce la pagina Facebook/blog “I percorsi d’arte funeraria di Valeria”. www.percorsidartefuneraria.com

Nessun commento

Rispondi