L’ospedale Galeazzi di Milano all’ Expo. Si firma entro il 4 agosto

L’ospedale Galeazzi di Milano all’ Expo. Si firma entro il 4 agosto

0

Tutti i segnali indicano come questa settimana sia la settimana del nuovo inizio per l’ex area expo. Infatti la società Arexpo Spa, proprietaria del sito è in procnito di firmare questo fine settimana due importanti accordi, i primi pezzi del puzzle chiamato “Parco della Scienza del sapere e dell’Innovazione”.
Il primo, quello intorno al quale appunto si darà il via a tutto, è l’atteso accordo quadro che vedrà l’Istituto Italiano di Tecnologia come firmatario in attesa che la neo costituita Fondazione Human Technopole divenga operativa.

Lo Human Technopole

Lo Human Technopole, per chi non ne fosse ancora a conoscenza, è il nuovo centro di ricerca sulle tecnologie capaci di migliorare la qualità della vita e ridurre l’invasività delle cure mediche. L’epicentro del  Parco della Scienza e del Sapere e dell’Innovazione che sorgerà sui tremila metri quadrati dell’ex area expo, attorno a Palazzo Italia che ne diverrà la sede e dove lavoreranno più di 1500 ricercatori beneficiando di uno stanziamento promesso dal nostro governo. 1,5 miliardi nei prossimi 10 anni in collaborazione con i Ministeri dell’Economia, della Salute e dell’Istruzione. Faranno parte di questo progetto anche le tre Università pubbliche milanesi: Politecnico, Statale e Bicocca. Ci saranno anche l’ Istituto Superiore di Sanità e il Consiglio Nazionale della Ricerca.

Il Galeazzi a Expo entro 3 anni

Entro il 4 agosto si conta di chiudere il secondo accordo. Per definire gli ultimi dettagli lo scorso venerdì a Palazzo Marino c’è stato un’incontro tra il Sindaco Beppe Sala, il direttore generale di Arexpo Spa, Giuseppe Bonomi, e il Gruppo San Donato guidato da Paolo Rotelli. Il Gruppo San Donato infatti intende costruire in cinquantamila metri quadri vicino a Cascina Triulza il Nuovo Ospedale Galeazzi. Attualmente si trova in un edificio  alla periferia di Milano nella zona del quartiere di Bruzzano, in via Riccardo Galeazzi 2. Il progetto è quella di costruire un grattacielo tra i 15 e i 18 piani dove possano essere creati almeno 500 posti letto, con reparti all’avanguardia per la neurochirurgia, oncologia, urologia e ovviamente Ortopedia. L ‘offerta economica è di 25 milioni di euro e, per ultimare il progetto una volta iniziato, occorreranno almeno tre anni.

Donatella Magnoni
Sposata, ho 2 figli. Appassionata da sempre di politica, letteratura, storia e Sport. Juventina dalla nascita e per sempre. Altra mia passione è Lombardia che amo da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Nessun commento

Rispondi