Milano e Chicago, gemelle per il design e un futuro sempre...

Milano e Chicago, gemelle per il design e un futuro sempre più verde

0

IMG-20170719-WA0018-324x182 - Milano e Chicago,  gemelle per il design e un futuro sempre più verde  - Milano Prima Pagina Nella tarda mattinata di oggi il Sindaco di Milano Beppe Sala e il sindaco di Chicago Rehm Emanuel hanno incontrato i giornalisti durante la presentazione e la firma di un accordo innovativo tra le due città, il Politecnico di Milano e l’Illinois Institute.
Sono le 11,13 quando si presentano nella Sala dell’Orologio di Palazzo Marino il Sindaco Sala e il Sindaco di Chicago Emanuel. Il Sindaco Sala,dopo i saluti di rito ai giornalisti presenti, si è rivolto al collega Emanuel ringraziandolo per la presenza e per la condivisione del progetto, che sarà poi  presentato dalal dott.ssa Collina. Sala ribadisce quanto è motivo di orgoglio per il Comune di Milano, non solo il progetto, ma il gemellaggio con la città di Chicago che ha più di 45 anni. Queste due città, condividono, seppur divise dall’Oceano, molteplici similitudini. Entrambe infatti sono città operose, dove il lavoro riveste una parte importante, e la propensione per l’innovazione e la tecnologia. Città analoghe anche per problematiche. Infatti sono entrambe dotate di un Centro di alto livello e di periferie degradate, in entrambe l’acqua è un fattore importante, da rendere sempre più usufruibile per la città e i cittadini: i Navigli per Milano e il fiume Hudson per Chicago. (Sala si riferisce per Milano alla riapertura dei  sistemi dei canali, dove con la Collaborazione di regione Lombardia e con  il Vice presidente del Consiglio regionale  Cecchetti si sta portando avanti un progetto di riapertura e navigazione dei canali che ora lambiscono la periferia della città di Milano). Sala termina il suo discors ribadendo il sogno che entrambi condividono ovvero riuscire a portare avanti e mettere in atto politiche per una città più vivibile ed ecologica,per trasformare Milano e Chicago in città sempre più verdi.

La fima dell’accordo

IMG-20170719-WA0014-324x182 - Milano e Chicago,  gemelle per il design e un futuro sempre più verde  - Milano Prima Pagina
Quindi la parola passa a Collina che, prima della firma dell’ accordo, illustra brevemente il progetto. Il punto di partenza, esordisce Collina, è appunto la collaborazione per progetti legati al design delle cose e dei a servizio.
Cities Design è il nome dell’accordo fra le due scuole di design. In entrambi gli atenei si combina tecnologia e creatività, capacità di combinare il design tangibile delle cose e quelle dei servizi. I primi risultati si misureranno tra un anno, e il tema su cui convoglieranno i progetti sono la “manifattura locale”
Terminate le operazioni della firma al protocollo d’intesa ora è la volta del Sindaco Emanuel di rivolgersi per il Saluto al Sindaco Sala e alla città. lo fa in americano, ribadendo quanto accomuni anche l’alta percentuale di immigrati Italiani dei primi del 900 che hanno deciso di stabilirsi a Chicago divenendo tutt’uno con la città. Chicago nel secolo scorso fu tra i promotori affinché attraverso la ferrovia la città fosse collegata all’America e gli Italiani furono parte attiva della sua costruzione. Oggi la globalizzazione incalza ed è attraverso accordi come quello sottoscritto oggi che si può rimanere legati al mondo. Emanuel continua ribadendo che il futuro sono le risorse idriche, che visitando con il collega Sala i Navigli e conosciuto il progetto di riqualificazione, non può che esserne entusiasta, entrambi, lui e Beppe, dopo aver partecipato ad un forum per l’uso delle risorse idriche, stanno pensando ad un modo per coniugare ecologia ed economia, visto poi che entrambi hanno una visione a tutto tondo dove la cura del passato deve essere proiettata anche per il futuro. Stiamo persino pensando, conclude il sindaco di Chicago come festeggiare il Columbus day (il 12 ottobre 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America) dando rilievo alla partecipazione degli Italiani, proprio perché il Columbus day è il giorno dedicato agli immigrati e la loro contributo fondamentale per Chicago, l’illinois e l’America stessa.

Donatella Magnoni
Sposata, ho 2 figli. Appassionata da sempre di politica, letteratura, storia e Sport. Juventina dalla nascita e per sempre. Altra mia passione è Lombardia che amo da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Nessun commento

Rispondi